Mondo
stampa

Dalla Siria nuovo appello per la pace

Intervento dei patriarchi di Antiochia e Mosca

Parole chiave: siria (64), guerra (271), pace (264)

Un nuovo ennesimo accorato appello per la pace in Siria, per l’immediato cessate-il-fuoco e la liberazione di tutti i cristiani tenuti da mesi in ostaggio: per i due vescovi di Aleppo, i metropoliti Paul Yazigy e Youhanna Ibrahim e le suore del Convento di Santa Tecla rapite nell’antica città cristiana di Maaloula. A lanciarlo sono stati ieri da Mosca il Patriarca greco ortodosso di Antiochia e di tutto l’Oriente Giovanni X e il Patriarca di Mosca e di tutte le Russie, Kirill che hanno firmato un appello congiunto ai membri della Conferenza internazionale per la pace in Siria in corso in questi giorni in Svizzera. Il Patriarca Giovanni X Yazigi è il fratello del vescovo Paul Yazigi, rapito in Siria. “Ancora una volta - scrivono i due patriarchi - facciamo appello per l‘immediato rilascio dei cristiani che sono stati presi in ostaggio nel conflitto armato”. “Facciamo appello a tutte le parti di mostrare umanità e misericordia e di dare prova della loro intenzione di seguire la via della pace e della prosperità in Siria”. Il messaggio si rivolge alla conferenza di pace. “Rivolgiamo il nostro ardente appello ai partecipanti a questo incontro, chiediamo loro di esercitare ogni sforzo possibile per arrestare il bagno di sangue e ricostruire la pace nella benedetta terra siriana”.

Fonte: Sir
Dalla Siria nuovo appello per la pace
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento