Mondo
stampa

Il dottor Putoto dal Mozambico: "Dopo l'alluvione il rischio si chiama colera"

Il Cuamm continua a essere presente “sia dal punto di vista umanitario, con la distribuzione di kit alimentari a 150 famiglie e con la formazione di 200 operatori comunitari a cui si insegna a depurare l’acqua e a prevenire il colera, sia a livello medico. Siamo riusciti ad allestire a Beira quattro maternità con 18 ostetriche. Qui ci sono 20mila parti all’anno”.

Parole chiave: colera (1), mozambico (10), alluvione (22), cuamm (24), giovanni putoto (6)
Il dottor Putoto dal Mozambico: "Dopo l'alluvione il rischio si chiama colera"

Continua a essere infaticabile l’attività in Mozambico del medico trevigiano Giovanni Putoto, responsabile programmazione del Cuamm - Medici con l’Africa. “La preoccupazione principale è ora data dalla diffusione del colera, visto che già si sono verificati 300 casi - ci dice al telefono da Beira -. Altra preoccupazione è legata al cibo, che non arriva ovunque e sta crescendo la tensione sociale. Ci sono zone, come quella di Buzi, raggiungibili solo in elicottero o in barca”.

Il Governo ha spostato gli sfollati dalle scuole a nuovi centri di accoglienza: “Alcuni sono discretamente organizzati, ma in altri c’è il caos, manca tutto”.

Il Cuamm continua a essere presente “sia dal punto di vista umanitario, con la distribuzione di kit alimentari a 150 famiglie e con la formazione di 200 operatori comunitari a cui si insegna a depurare l’acqua e a prevenire il colera, sia a livello medico. Siamo riusciti ad allestire a Beira quattro maternità con 18 ostetriche. Qui ci sono 20mila parti all’anno”.

Tutti i diritti riservati
Il dottor Putoto dal Mozambico: "Dopo l'alluvione il rischio si chiama colera"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento