Mondo
stampa

Quinto: la giovane Anna Righetto in partenza per la Repubblica Centrafricana con il Cuamm

Trascorrerà un periodo di 6 mesi, inserita nel progetto Jpo (Junior Project Officer) che permette agli specializzandi di fare un’esperienza in Africa, riconosciuta nel loro percorso formativo di giovani medici.

Parole chiave: anna righetto (1), cuamm (36), quinto (46), repubblica centrafricana (8), africa (49)
Quinto: la giovane Anna Righetto in partenza per la Repubblica Centrafricana con il Cuamm

Anna Righetto, giovane di Quinto di Treviso, laureata in medicina e specializzanda in Pediatria, parte con destinazione Bangui, in Repubblica Centrafricana, dove lavorerà presso l’Ospedale Pediatrico di Medici con l'Africa - Cuamm. Trascorrerà un periodo di 6 mesi, inserita nel progetto Jpo (Junior Project Officer) che permette agli specializzandi di fare un’esperienza in Africa, riconosciuta nel loro percorso formativo di giovani medici.

«Ho deciso di partire per una spinta personale e professionale a mettermi in gioco– spiega Anna –. Mi preoccupa un po' il fatto che quasi sicuramente dovrò confrontarmi con il tema della morte, cosa che qui in Italia non mi capita quasi mai, ma credo che anche questa possa essere per me una grande opportunità di crescita».

Medici con l’Africa Cuamm è presente in Repubblica Centrafricana dal 2018, anno in cui ha avviato l’intervento al Complesso Pediatrico della capitale, Bangui. L’ospedale pediatrico di Bangui, dove andrà Anna, conta 257 letti e, annualmente, realizza oltre 70.000 visite ambulatoriali, più di 18.000 ricoveri e più di 1.000 interventi chirurgici. Tutti su pazienti pediatrici. Ma la mission del Cuamm è anche andare nell’ultimo miglio, lì dove nessuno si spinge. Così da febbraio ha avviato anche un sostegno all’ospedale di Bocaranga, nel nord-ovest, una zona dove vivono oltre 200.000 persone. L’ospedale ha 100 posti letto ed effettua quasi 1.000 parti all’anno, garantisce diagnosi e cura grazie alla presenza e all’impegno di un unico infermiere specializzato. È un’area molto povera dove dal 2013 imperversano scontri fra i ribelli antigovernativi e l’esercito regolare.

Tre lunghi anni di pandemia hanno purtroppo indebolito un già fragile sistema sanitario e registrato una significativa riduzione dell’accesso agli ospedali. A questo si aggiungono gli effetti della grave crisi globale che stiamo vivendo, con la guerra in Ucraina, i cambiamenti climatici, la speculazione energetica, le tante altre guerre dimenticate... Le conseguenze, in Africa, sono drammatiche: i prezzi dei beni primari e di base sono aumentati in modo vertiginoso, dal costo della farina e del latte a quello del carburante. I sistemi sanitari stanno tornando indietro di 10 anni.

Fonte: Comunicato stampa
Quinto: la giovane Anna Righetto in partenza per la Repubblica Centrafricana con il Cuamm
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento