Opinioni e Commenti
stampa

Crollo demografico: nel 2016 è scomparsa... la città di Treviso

I residenti in Italia, al 1° gennaio 2017, erano 86.000 in meno rispetto al 1° gennaio del 2016. Un calo in parte già anticipato da una nota di sedici pagine diffusa già lo scorso giugno, ma che ora viene ufficializzato con quantificazioni da brividi. In pratica, è come se una città come Treviso scomparisse da un giorno all’altro!

Parole chiave: crollo demografico (5), denatalità (11), adriano bordignon (11), demografia (22), famiglia (210)
Crollo demografico: nel 2016 è scomparsa... la città di Treviso

Anche quest’anno è arrivata l’ennesima doccia fredda da parte di Istat che ha reso noto il rapporto demografico che ha certificato in modo inoppugnabile come in Italia si sia di fronte ad un inverno demografico persistente e dai toni sempre più definitivi.

I residenti in Italia, al 1° gennaio 2017, erano 86.000 in meno rispetto al 1° gennaio del 2016. Un calo in parte già anticipato da una nota di sedici pagine diffusa già lo scorso giugno, ma che ora viene ufficializzato con quantificazioni da brividi. In pratica, è come se una città come Treviso scomparisse da un giorno all’altro!

Ci troviamo nuovamente a commentare i preoccupanti e prevedibili dati Istat che confermano che lentamente l’Italia sta scomparendo. Un’evoluzione largamente prevista su di un piano inclinato che pare farsi sempre più ripido, soprattutto se tutti gli schieramenti politici e le migliori forze, sociali ed economiche, del Paese non si mettono immediatamente al tavolo per una svolta decisa.

Il Paese sta morendo! Si tratta di uno stillicidio che richiama vigorosamente la politica a darsi una sonora svegliata! A partire dal livello locale e regionale  per finire (o forse per iniziare) al livello nazionale. Assistiamo invece, giorno dopo giorno, ad una pletora di “false questioni” politiche, a sterili dibattiti ideologici e a sconcertanti lotte per una gestione di potere, mascherate da servizio al bene comune.
Proposte concrete e di comprovata efficacia ed efficienza restano puntualmente inascoltate.
L’esempio lampante è il “fisco family friendly” richiesto a gran voce dal Forum Famiglia. Da anni si constata che senza un fisco a misura familiare è sempre più difficile mettere al mondo un figlio, impensabile averne un secondo e quasi da irresponsabili pensare ad un terzo. Anche nel 2017 si continua a parlare della misura fiscale del cosiddetto “Fattore Famiglia” come di una chimera promessa alle famiglie e mai realizzata.
Tuttavia è evidente che esiste una parte d’Italia che soffre meno ed è il Trentino Alto Adige che,  a fronte di una riduzione delle nascite su scala nazionale del 2,4 per cento, registra un incremento pari al 3,2 per cento. Questo trend non è imputabile solamente a questioni culturali né tantomeno a  elementi climatici o geografici, bensì all’esistenza di politiche familiari, chiare e definite, che valorizzano la soggettività sociale della famiglia sostenendone la stabilità e la funzionalità relazionale e sociale.
Il Forum Veneto delle Famiglie e il Centro della Famiglia incontreranno il ministro alla Famiglia Enrico Costa e l’assessore al Sociale del Veneto Manuela Lanzarin, venerdì 31 marzo alle ore 18.00, per chiedere conto di questo grave stato di cose che continua a sottoporre le famiglie a stress economici, fiscali, culturali e relazionali che ne erodono le capacità generative e propositive. L’incontro che si terrà a Treviso nella sede di via San Nicolò è aperto al pubblico.
Molti gli interrogativi che emergono. Quanto ancora dobbiamo aspettare perché si prendano dei provvedimenti strutturali? Cosa deve ancora succedere perché Governo ed Enti locali si decidano a convocare d’urgenza l’associazionismo familiare per mettersi a disposizione e creare una svolta? Cosa possiamo fare per dare speranze alla famiglia e togliere la paura verso il futuro? La contrazione delle nascite per paura del futuro è il modo migliore per far autoadempiere una profezia di declino! Se invece vogliamo scrivere una storia differente dobbiamo partire dal futuro desiderato dalle famiglie ed impegnare le scelte, individuali e collettive, del presente per realizzarlo.

Tutti i diritti riservati
Crollo demografico: nel 2016 è scomparsa... la città di Treviso
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento