Asolano
stampa

In aumento i furti ad Asolo

Grande preoccupazione ad Asolo per i furti nelle abitazioni. A portare l’attenzione sul problema il vicesindaco Federico Dussin.

Parole chiave: Asolo (53), furti (7), federico dussin (1), 2014 (17)
In aumento i furti ad Asolo

L'amministrazione comunale in questi giorni ha invitato la popolazione a un’attiva collaborazione con le Forze dell’ordine per segnalare quelle che il vicesindaco Dussin chiama “ricognizioni” prima dei furti. Secondo Dussin “di solito questo tipo di reato, il furto, viene commesso nel tardo pomeriggio o all'imbrunire quando la casa viene lasciata sgombra, oppure nel cuore della notte quando il sonno dei residenti è più profondo, ma in ogni caso è evidente che viene effettuata una precedente e precisa attività di ricognizione e studio dei luoghi dove realizzare dei furti”.

“Ora vorremmo invitare - dice Dussin - tutti i cittadini a collaborare attivamente con le Forze dell'ordine, al fine di prevenire questi odiosi furti nelle abitazioni”.

Secondo Dussin la crisi economica ha prodotto anche nel territorio asolano un piccolo aumento della criminalità, in particolare di truffe e furti in abitazione. Così già nell’agosto scorso la Giunta di Asolo ha diffuso un avviso pubblico alla cittadinanza invitando i cittadini a non aprire le porte a sconosciuti, anche se dichiaravano di essere dipendenti di aziende di pubblica utilità, al fine di evitare truffe e furti. Particolare attenzione dovrebbero porre i titolari di attività produttive e commercianti.

Si tratta di un allarme che il vicesindaco ha deciso di lanciare constatando un “aumento di criminalità”, un’iniziativa insolita e che sarà certamente stata accompagnata da precise disposizioni alla polizia municipale e contatti con le Forze dell’Ordine locali.

In aumento i furti ad Asolo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento