Asolano
stampa

Pieve del Grappa: tasse in diminuzione dopo la fusione

Il nuovo comune di Pieve del Grappa nell'incontro con i sindacati presenta maggiori disponibilità economiche trattando vari temi.Le risorse aggiuntive derivanti dagli incentivi alla fusione, si sono tradotte in maggiori disponibilità per il nuovo Comune e hanno consentito una prima riduzione della pressione del fisco locale.

Parole chiave: tasse in diminuzione (1), pieve del grappa (2), asolano (19), fisco (36), tasse (17)
Pieve del Grappa: tasse in diminuzione dopo la fusione

Primi effetti della fusione per il nuovo comune di Pieve del Grappa. La Tasi viene eliminata su tutto il territorio comunale, ridotta l’Imu, e sale fino a 15 mila euro l’esenzione dall’addizionale Irpef comunale. Le risorse aggiuntive derivanti dagli incentivi alla fusione, si sono tradotte in maggiori disponibilità per il nuovo Comune e hanno consentito una prima riduzione della pressione del fisco locale. Le aliquote di imu, tasi e dell’addizionale irpef comunale sono state armonizzate considerando la più bassa tra le due applicate in precedenza nei singoli comuni di Crespano e Paderno. Il risultato è che la tasi su altri immobili e aree edificabili è ora allo 0% su tutto il territorio (a Crespano si applicava lo 0,10%) e che l’aliquota di base dell’imu è stata fissata a 0,85% (a Paderno era dello 0,87%). L’esenzione sull’addizionale Irpef comunale, poi, scatta per tutti a 15mila euro (a Paderno era fino a 10mila) e per i redditi superiori l’aliquota è fissata allo 0,5% (a Crespano si applicava lo 0,65%).
La riduzione è stata confermata il 21 agosto durante l’incontro tra la sindaca Annalisa Rampin e le rappresentanze sindacali di Cgil, Cisl e Uil e dei sindacati dei pensionati. Durante l’incontro, sindaca e assessori hanno presentato in sintesi la situazione economica finanziaria 2018, aggregando i dati di Crespano e Paderno, e illustrato il bilancio preventivo 2019. Quindi è stato valutato il Documento unico di programmazione 2019-2021. L’incontro conferma la prassi del confronto tra Amministrazione comunale e le forze sociali sui temi del benessere e della coesione sociale, dello sviluppo sostenibile, della salvaguardia del territorio, dell’ambiente e della salute.
Rispondendo alle richieste delle organizzazioni sindacali, la sindaca ha detto che saranno implementati i servizi per prevenire e coprire le emergenze, realizzare politiche attive del lavoro e favorire misure a tutela delle famiglie e della coesione sociale, ma anche le azioni per promuovere l’invecchiamento attivo e l’assistenza di qualità agli anziani. E’ stata proposta la creazione di un registro che consenta di censire e formare le badanti, allo scopo di certificare l’idoneità all’attività di cura.
Netta la presa di posizione anche sulla programmazione socio-sanitaria: Rampin e sindacati si sono impegnati a partecipare e condividere le iniziative per la definizione dei nuovi piani di zona, con l’obiettivo di qualificare ed estendere nel territorio i servizi nel distretto, per dare certezza e garanzia all’erogazione dei livelli essenziali di assistenza quali: le cure palliative, le cure primarie, i servizi di assistenza domiciliare integrata e le attività presenti nei distretti territoriali con una maggiore integrazione con i centri di assistenza agli anziani.
Durante l’incontro si è fatto cenno anche alla sperimentazione del “fattore famiglia”, per garantire un accesso più equo alle prestazioni o servizi sociali erogati alle famiglie che si trovano in stato di effettivo bisogno. Questa sperimentazione è possibile perché il Comune, in convenzione con i Caaf, gestisce i servizi pubblici secondo criteri reddituali basati sulla presentazione dell’Isee.

Pieve del Grappa: tasse in diminuzione dopo la fusione
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento