Asolano
stampa

Profughi: in arrivo un centro a Onè di Fonte

Quanto prima la Caritas accoglierà una quarantina di migranti maschi nei locali dell’ex noviziato delle Suore di Maria Bambina.

Parole chiave: onè di fonte (6), caritas (223), immigrazione (69)
Profughi: in arrivo un centro a Onè di Fonte

A Onè di Fonte si sta concretizzando l’apertura del nuovo Centro di accoglienza per Migranti della Caritas Tarvisina. Quanto prima accoglierà una quarantina di migranti maschi nei locali dell’ex noviziato delle Suore di Maria Bambina. Ormai la migrazione non è più una emergenza, quello dei migranti è un fenomeno fisiologico a cui si deve far fronte. La Caritas diocesana ha aperto 6 Centri di accoglienza in diocesi. Ora tocca al Vicariato di Asolo con il contributo del suo Centro di ascolto guidato dal diacono Bruno Martino. Compatto il sostegno dei parroci e dei volontari della Caritas del vicariato. Nel giro di poche settimane il centro potrebbe essere in grado di accogliere i primi profughi che vengono assegnati, adulti e maschi. La Caritas mette a disposizione la propria competenza, personale specializzato (2 operatori diurni e uno notturno, tutti con ottima conoscenza della lingua inglese) e quanto serve per l’organizzazione. Si prevede una permanenza temporanea degli ospiti che, in genere, aspirano a raggiungere altri paesi dell’Unione Europea. Per l’emergenza la Ue mette a disposizione 35 euro pro capite al giorno che l’ente gestore usa per le utenze, vitto, alloggio, vestiario, pratiche, corsi di lingua italiana ed educazione civica, trasposti, telefonate ed altro. “E’ un segno di grazia per il Vicarato di Asolo - commenta Bruno Martino - che aiuterà la conversione di tutti. Sono certo che la conoscenza reciproca aiuterà a capire e a rasserenare”.

Profughi: in arrivo un centro a Onè di Fonte
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento