Asolano
stampa

Samuele Caminada, telento del Cavanis, premiato nel concorso europeo per la vita

Samuele si è classificato al primo posto nel livello provinciale per il territorio trevigiano del concorso europeo A. Solinas. Grazie al suo elaborato "Il futuro della vita" è stato anche selezionato nella rosa dei dieci finalisti del Veneto che gareggeranno nella finale nazionale.

Parole chiave: samuele caminda (1), cavais (1), solinas (1), concorso (33)
Samuele Caminada, telento del Cavanis, premiato nel concorso europeo per la vita

Eccellente risultato raggiunto dallo studente del Cavanis Samuele Caminada, classe 1998 di Borso del Grappa (TV), alla 30ª edizione del concorso europeo A. Solinas "C'è vita in Europa? Sulle orme del nostro futuro".  Classificato al 1° posto nel livello provinciale per il territorio trevigiano e selezionato nella rosa dei 10 finalisti del Veneto che parteciperanno alla finale nazionale.

Maria Elena Verzegnassi, Responsabile regionale del Concorso, spiega che “nella premiazione regionale che abbiamo tenuto a Padova il 18 maggio presso l'Istituto Teologico del Santo, abbiamo premiato i giovani finalisti veneti del Concorso, segnalando per la finale nazionale il talento di Samuele Caminada della 4ª Liceo Classico dell'Istituto Cavanis di Possagno (TV)”.

Samuele si è aggiudicato un soggiorno gratuito di una settimana a Maratea, in Basilicata, con incluso un seminario di studio. Nell'elaborato vincitore intitolato "Il futuro della vita", ha trattato il tema del diritto alla vita in Europa, aggiungendo esperienze personali e dati statistici, ricordando anche il giovane Alessio Solinas, al quale è dedicata la manifestazione.

Il Concorso, promosso dal Movimento per la vita nelle scuole medie superiori e nelle Università di tutta Italia, vede la partecipazione di circa un milione di studenti – di cui oltre 7000 giovani hanno partecipato ai seminari conclusivi a Strasburgo presso le istituzioni europee. Il Cavanis è una radicata realtà formativa nella terra del Canova dal 1857 quando Giovanni Battista Sartori, fratello di Antonio Canova, donava al Comune di Possagno casa, aule e biblioteca perché ci potesse essere una scuola per i poveri locali e dei paesi vicini. Visto il crescente numero di allievi premiati a concorsi riservati agli studenti, con i suoi 450 studenti il Cavanis si sta affermando sempre più come vera e propria fucina di talenti del Veneto.

Fonte: Comunicato stampa
Samuele Caminada, telento del Cavanis, premiato nel concorso europeo per la vita
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento