Castellana

Al Patronato della Pieve mostra sugli Scrovegni: l’esposizione è stata portata in città grazie al prezioso aiuto dell’associazione Rivela di Campigo. Offre in sostanza una fedele riproduzione fotografica in scala uno a quattro delle pareti della cappella.

Inaugurazione domenica 18 febbraio: la vecchia “sala cinema” è stata completamente ristrutturata. “Abbiamo pensato tra sacerdoti delle cinque parrocchie di unire le forze per valorizzare questi ambienti", spiega don Luca Guzzo, vicario parrocchiale alla Pieve.

Lo Steffani celebra il Giorno della Memoria

Giovedì, 25 Gennaio 2018 dalle 12:45 alle 23:00

Resana celebra la Giornata della Memoria

Domenica, 21 Gennaio 2018 dalle 16:30 alle 18:00

Carnevale a Vedelago

Domenica, 21 Gennaio 2018 dalle 14:00 alle 18:00

Resana, parte il ciclo di letture animate "La valigia delle storie"

Sabato, 20 Gennaio 2018 dalle 10:30 alle 12:00

Open Day alla Scuola Infanzia Riese Pio X

Sabato, 20 Gennaio 2018 dalle 10:00 alle 12:00

L’impegno e l’attività del Consorzio In Concerto nell’ambito dell’inclusione socio lavorativa prosegue quest’anno con una nuova edizione di un importante progetto che vede protagonista il territorio castellano ma che è operativo su tutta la provincia.

Due distinti itinerari prendono avvio nelle parrocchie. Nel primo caso quattro incontri sull’uso di sostanze tra i giovani. Nel secondo caso un’originale iniziativa per coloro che sempre più sono un fondamentale supporto educativo.

È riuscito a catturare l’attenzione di un’assemblea che lo ha ascoltato, con trasporto, dall’inizio alla fine don Ermes Ronchi, presbitero e teologo italiano dell'Ordine dei Servi di Mari, che giovedì scorso nella chiesa parrocchiale di Castello di Godego ha illustrato la pagina di Luca sull’Annunciazione.

Dice la sindaca:"Il risultato più evidente è senza dubbio essere arrivati in porto con il plesso unico della scuola primaria per le frazioni di Albaredo, Cavasagra e Casacorba: prevista per la primavera la posa della prima pietra".

“Memorie di un paese. Storie di devozione e di vita popolare” a cura di Mosè Garbui, propone una ricognizione dei capitelli di Treville “con la speranza di non deludere il lettore devoto e l’amante della storia”: un racconto della devozione popolare nelle case e lungo le strade.

Un testo in cui sono raccolte e illustrate nei loro significati le parole che s’incontrano studiando il “Catechismo della Chiesa cattolica”. Questo è il Dizionarietto Cattolico curato da Elda Stocco.

Arriva da lontano, la Luce della Pace, e ferma a Padova. Qui gli scout resanesi, sabato 16 dicembre la andranno a prendere per poi diffonderla a tutta la comunità.

Apre in questi giorni al Palazzetto una stanza allestita per accogliere durante la notte persone senza fissa dimora. La disponibilità è rinnovata dalle parrocchie della collaborazione che, attraverso la Caritas cittadina, si sono organizzate per assicurare la gestione del servizio e la presenza costante.

Con un saluto ai ragazzi e ai loro sogni da parte del ministro all'istruzione Valeria Fedeli, si è aperto il nuovo anno accademico del conservatorio Steffani, presso il teatro Accademico di Castelfranco la sera di venerdì 24 novembre.

Si va dal marciapiede dissestato alle buche nei ciottolati delle strade del centro, dai tempi del semaforo per il passaggio pedonale alle sbarre che ostacolano alle carrozzine l’ingresso in cimitero. Sono 50 le segnalazioni di questo tipo che la Consulta della terza età ha raccolto in un recente dossier.

Da qualche anno lo psicologo e psicoterapeuta castellano Aristide De Marchi, si occupa come volontario dei feitiçeros, ovvero feticci, bambini rifiutati ed allontanati dalle loro famiglie perché accusati di stregoneria. Meta della sua ultima missione, il centro di accoglienza “Zulianello”, nell’estremo Nord dell’Angola.

“Un tassello importante arriva ad arricchire l’Oic che si evolve da centro servizi ad infrastruttura di coesione sociale capace di raccogliere i bisogni del territorio mettendosi a disposizione di tutta la comunità – ha spiegato sabato scorso prima del taglio del nastro Andrea Cavagnis, presidente della Fondazione Opera Immacolata concezione onlus.

Il centro Atlantis di Castelfranco vuole vincere la sfida per l’inclusione delle persone con disabilità. Anche con nuovi progetti ed iniziative. Ecco quali in questa intervista alla direttrice Raffaele Munaretto.

Uno spettacolo davvero fuori dal comune quello proposto dal coro giovani di Salvarosa alla sagra del paese la scorsa domenica sera. Un viaggio a ritroso nel tempo che ha ripercorso la storia della piccola frazione di Castelfranco attraverso un riuscitissimo mix di canzoni, foto e aneddoti.

Un sogno che comincia concretamente a prendere forma quello che, da tempo, coltiva l’associazione Teniamoci per mano. La casa ospita ogni sabato pomeriggio fino a sera, sei disabili di Salvatronda. ma l'obiettivo è quello di ampliare ospitalità e spazi di autonomia.