Castellana
stampa

Castelfranco: apre il dormitorio al Palazzetto

Apre in questi giorni al Palazzetto una stanza allestita per accogliere durante la notte persone senza fissa dimora. La disponibilità è rinnovata dalle parrocchie della collaborazione che, attraverso la Caritas cittadina, si sono organizzate per assicurare la gestione del servizio e la presenza costante.

Parole chiave: palazzetto (2), castelfranco (281), parrocchie (32), caritas (223), dormitorio (5), senza dimora (27)
Castelfranco: apre il dormitorio al Palazzetto

Apre in questi giorni al Palazzetto una stanza allestita per accogliere durante la notte persone senza fissa dimora. La disponibilità è rinnovata dalle parrocchie della collaborazione che, attraverso la Caritas cittadina, si sono organizzate per assicurare la gestione del servizio e la presenza costante. “Abbiamo pensato di allestire per i mesi più freddi una decina di posti letto – spiega mons. Dionisio Salvadori, parroco del Duomo di Castelfranco -, così da offrire un ricovero a quanti vivono di fatto per strada”. In realtà questo è il secondo anno di esperienza, che si protrarrà tra dicembre ed indicativamente febbraio. I volontari hanno realizzato alcuni muretti in cartongesso cosicché ogni letto con comodino è separato da quello vicino, perché il servizio sia dignitoso e comunque accogliente. C’è un regolamento ferreo che va rispettato: l’ingresso alla sera è fissato ad un’ora precisa così come l’uscita; non si possono portare alcolici né tanto meno droghe o fumo; ogni ospite deve osservare un comportamento decoroso e rispettoso degli ambienti e degli altri. A turno alcune persone della Caritas accoglieranno chi arriva, offriranno una bevanda calda e vigileranno durante la notte.
“Credo sia, prima di tutto, un gesto di umanità verso coloro che, per motivi diversi, hanno perso la loro corsa nella vita o sono rimasti molto indietro – riflette ancora mons. Salvadori -. Ma, ancora di più è la nostra risposta cristiana al Vangelo sempre attuale che ci dice: «Ero nudo e mi avete vestito, straniero e mi avete accolto». E’ il modo per continuare ad essere prossimi ai più poveri, sui passi di papa Francesco che anche nella sua ultima visita in Myanmar e Bangladesh ha voluto incontrare gli ultimi”.

Tutti i diritti riservati
Castelfranco: apre il dormitorio al Palazzetto
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento