Castellana
stampa

Castelfranco: futuro incerto per le scuole medie di San Floriano

La settecentesca villa dei Canonici regolari lateranensi è in vendita. Servirebbe una nuova sede, 1.800 firme raccolte in pochi giorni. Marcon sonda l'ipotesi dell'Istituto Agrario.

Parole chiave: medie (1), castelfranco (257), san floriano (3), scuole medie (5), genitori (33)
Castelfranco: futuro incerto per le scuole medie di San Floriano

Come minimo “una grana da risolvere”. Parole del sindaco Stefano Marcon, riferite alla chiusura, prossima benché non immediata, della scuola media di San Floriano. La notizia è deflagrata la scorsa settimana tanto da richiedere la convocazione in comune di dirigenti scolastici, rappresentanti dei comuni limitrofi, comitato dei genitori, professori; se ne è poi discusso in Consiglio comunale, ed ora l’appuntamento è per venerdì 7 dicembre per capire le ipotesi alternative, soprattutto - ma non solo - legate alle iscrizioni per l’anno 2019/2020.
La situazione è chiara solo nelle premesse: i Canonici regolari lateranensi, proprietari dello stabile, hanno deciso (già alcuni anni fa) di vendere la villa settecentesca, costruita da Francesco Maria Preti e dal 1954 utilizzata prima come seminario minore della congregazione e poi come scuola media statale. Pertanto, non verranno svolti i necessari lavori di messa a norma e di manutenzione dello stabile.
Tante le questioni che adesso si aprono, prima fra tutte la redistribuzione futura dei 350 studenti circa che ogni anno frequentano le classi delle medie di San Floriano. “L’ipotesi di trasferimento in altre scuole medie pone problemi logistici e di traffico per la città, oltre che di capacità di riassorbimento degli alunni in altre strutture - affermano dal Comitato genitori -; ma più di tutto auspichiamo che i ragazzi iscritti proseguano il percorso così come lo hanno iniziato. In classe si creano legami, e spezzarli avrebbe effetti negativi”. L’ipotesi che al momento viene percorsa dal sindaco marcon è quella dell’ex convitto Maffioli, all’interno dell’Istituto agrario.
C’è poi un tema forse ancora più importante: la scuola è da sempre riconosciuta come un fiore all’occhiello per l’istruzione dei ragazzi, anche per la sua offerta formativa cha va dall’indirizzo musicale a quello linguistico. Per tutti questi motivi è stata lanciata la scorsa settimana una petizione online da parte dei genitori “Salviamo la storica scuola di San Floriano”, che in pochi giorni ha raccolto più di 1.800 firme. “Con la chiusura - si legge - si vedrà piano piano morire anche una scuola primaria e un asilo, con il trasferimento di molte insegnanti che perderanno così la loro cattedra. La comunità vuole far sentire la propria voce!”.
Negli ultimi anni del resto sono stati i genitori e gli abitanti del territorio a prendersi cura degli ambienti della scuola, punto di riferimento per la frazione. Le domande dunque a cui si sta cercando risposta sono tante: quanti alunni verranno iscritti qui, sapendo che prima o poi saranno trasferiti altrove? E se non ci saranno nuove iscrizioni cosa accadrà agli insegnanti? Le alternative perseguite sono davvero praticabili?

Tutti i diritti riservati
Castelfranco: futuro incerto per le scuole medie di San Floriano
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento