Castellana
stampa

Corsa a cinque per il comune di Castelfranco

Il 31 maggio si avvicina. Data in cui gli abitanti di Castelfranco, oltre a designare un governatore per il Veneto, dovranno anche scegliere il nuovo sindaco della cittadina. Lega, Pd, M5S o civiche?

Parole chiave: beltramello (1), bambace (1), milani (1), fiscon (1), marcon (33), castelfranco (320), elezioni amministrative (18)
Corsa a cinque per il comune di Castelfranco

E’ tempo di elezioni a Castelfranco. A contendersi la carica di sindaco della cittadina murata, sono in cinque: Stefano Marcon per la Lega, Andrea Bambace per il M5S, Gianni Fiscon per la civica Castelfranco domani, Claudio Beltramello per il PD e Tiziana Milani per la civica Castelfranco città aperta. Seguono i profili dei candidati, a cura di Francesca Gagno.

Stefano Marcon

Vicesindaco uscente, candidato per Lega, Forza Italia e le civiche “Marcon sindaco” e “Casa del cittadino”. Punta su due concetti chiave: lavoro e sviluppo del territorio. “Vogliamo che Castelfranco sia ancora più al centro di un territorio bellissimo e che ha molto da raccontare, produrre e trasmettere. E vogliamo restituire alla città l’eccellenza di cui è intimamente espressione e frutto. Sia da un punto di vista storico, culturale e turistico, che da quello della formazione dei nostri giovani, dello sport, della produzione industriale, artigianale e agricola. Il lavoro sarà al centro delle nostre linee di mandato, il punto cardine da cui tutto può ripartire. Saremo una giunta al fianco dell’impresa e chiederemo all’impresa di essere al fianco dell’amministrazione per far rifiorire Castelfranco”.

Andrea Bambace

Classe 1969, docente all’istituto Ipsia di Castelfranco, candidato per il Movimento 5 Stelle. Questa la sua idea chiave: “In tempi come questi, dove la disoccupazione aumenta e le famiglie sono sempre più in crisi - molte alla soglia della povertà -, dobbiamo tornare a essere una comunità di persone che si aiuta reciprocamente. E un comune deve impegnarsi soprattutto nei loro confronti perché nessuno rimanga indietro”. I punti a programma sono: reddito di cittadinanza; referendum consultivi vincolanti; rete internet libera e gratuita; acqua pubblica; riduzione inquinamento; orti comunali, agricoltura a km0 e bio; stop al consumo di territorio; riqualificazione energetica e rinnovabili; reperimento fondi regionali ed europei.

Gianni Fiscon

Architetto, per la sua candidatura si è sospeso da tesoriere dell’associazione Palio, presidente dell’associazione Quartiere Verdi e dal Cda del centro anziani D. Sartor. Il programma della lista civica che lo sostiene, Castelfranco domani, prevede sei punti: sociale, territorio, cultura, economia, ambiente e domani. “E’ prioritario – sottolinea - mettere la persona al centro del progetto con il principio di sussidiarietà, come previsto nella dottrina sociale della Chiesa, attraverso la promozione della cittadinanza attiva; lo sviluppo del “municipio web” in modo da poterne monitorare l’attività e snellire alcune procedure burocratiche, facilitando aziende, professionisti e lavoratori; la valorizzazione di eccellenze come il teatro accademico e il conservatorio; intraprendere un percorso di sensibilizzazione ambientale per ridurre l’inquinamento.

Claudio Beltramello

Dirigente medico, per anni cooperante in Africa, sostenuto dal Pd e da tre liste civiche: Castelfranco Attiva, Città delle idee e Castelfranco cambia. “La città ha bisogno di riannodare quei fili sociali che si sono sciolti, riscoprendosi comunità, forte di valori condivisi, per restituire a Castelfranco il ruolo che merita. Questi anni di crisi ci hanno spinto a chiuderci nell’individualismo: per ciò la nostra sfida è culturale prima che elettorale. Noi intendiamo chiedere a ciascun castellano di non rassegnarsi. Rendere vitale una comunità significa aumentare la sicurezza, potenziare il settore turistico, culturale e commerciale, costruire le condizioni perché vi siano occasioni di nuovo lavoro, attrarre investimenti, porsi come punto di riferimento acquisendo quel ruolo che permetta di ottenere servizi di qualità in tema d’istruzione, sanità e trasporti”.

Tiziana Milani

Sostenuta da due liste civiche “Tiziana Milani Sindaco” e  “Castelfranco città aperta”. “Guardare avanti per dare fiducia: questo è il nostro impegno, a partire dalla fiducia che va data ai cittadini da parte di coloro che vengono chiamati ad amministrare. Una nuova alba per Castelfranco che merita di più, che deve ritornare ad essere centrale all’interno del suo territorio investendo su istruzione, innovazione ed impresa. Inoltre dobbiamo saper gestire i cambiamenti senza trovarci a doverli affrontare in una costante logica emergenziale: e questo vale sul fronte del lavoro, del sostegno a chi è in difficoltà e di coloro che pretendono sicurezza a casa propria. Vogliamo amministrare con attenzione e semplicità, con trasparenza ed onestà, ponendoci in posizione di ascolto e dando voce ai cittadini tanto sulle loro necessità quanto sulle scelte importanti”.

Corsa a cinque per il comune di Castelfranco
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento