Castellana
stampa

Il card. Nycz a Castelfranco parla di Europa e migrazioni

L'arcivescovo di Varsavia protagonista dell’incontro organizzato presso il teatro Accademico in occasione della festa di San Liberale, alla presenza del parroco del Duomo don Dionisio Salvadori, del sindaco Stefano Marcon e di altri membri dell’amministrazione comunale.

Parole chiave: duomo (28), migrazioni (9), immigrazione (69), europa (91), kazimierz nycz (1), cardinale nycz (1), varsavia (1), castelfranco (279)
Il card. Nycz a Castelfranco parla di Europa e migrazioni

Da Bona Sforza, moglie di re Sigismondo il Vecchio, agli eventi immortalati dai versi del nostro inno nazionale, che recita: “Il sangue d’Italia e il sangue polacco bevé col Cosacco, ma il cor le bruciò”. Sono solo alcuni dei legami esistenti fra Italia e Polonia, ma è forse oggi che i due Paesi condividono, seppur separatamente, lo stesso destino: affrontare, insieme all’Unione Europea, il problema dell’immigrazione. E’ stato questo il fulcro della riflessione dell’arcivescovo di Varsavia Kazimierz Nycz, protagonista dell’incontro organizzato presso il teatro Accademico in occasione della festa di San Liberale, alla presenza del parroco del Duomo don Dionisio Salvadori, del sindaco Stefano Marcon e di altri membri dell’amministrazione comunale.
“Oggi in Europa la discussione sui profughi è spesso solo emozionale – ha osservato il cardinale Nycz -. Da parte della popolazione polacca c’è paura verso lo straniero, soprattutto per gli stranieri che vengono dal Sud del mondo”. Sarà capace, l’Europa, di gestire unitariamente il grande esodo? “Se oggi l’Europa resta divisa in piccoli paesini dal punto di vista politico-militare-industriale, non potrà sfidare le grandi potenze nascenti come Cina e India” ha dichiarato.
In questo senso, l’auspicio che l’Europa torni a essere quella che si intravedeva nei primi anni Novanta: “patria di patrie” e “comunità di spirito”. Il porporato, ospite d’onore alla festa del patrono, è giunto a Castelfranco grazie a un ulteriore legame fra Italia e Polonia: segretario e cappellano dell’arcivescovo è il castellano don Matteo Campagnaro, originario della parrocchia di Santa Maria della Pieve.

Tutti i diritti riservati
Il card. Nycz a Castelfranco parla di Europa e migrazioni
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento