Castellana
stampa

Percorsi di inclusione a Castelfranco

Il Comune dà il via ai "Puc" per chi ha il reddito di cittadinanza. Dall'1 ottobre ne sono stati avviati cinque in ambito sociale: dureranno un anno

Percorsi di inclusione a Castelfranco

Prendono il via a Castelfranco Veneto i progetti utili alla collettività (puc), cioè quei percorsi pensati per le persone che percepiscono il Reddito di cittadinanza come un’occasione di inclusione e di crescita. Al 31 agosto 2021, in Veneto, risultavano attivi in 70 Comuni 12 dei quali in provincia di Treviso. Castelfranco è il settimo della Marca ad aver attivato queste progettualità.

La legge che ha introdotto il Reddito di cittadinanza prevede, infatti, che i beneficiari del sussidio siano tenuti a offrire, nell’ambito del Patto per il lavoro e del Patto per l’inclusione sociale, la propria disponibilità per la partecipazione a progetti dei comuni utili alla collettività in ambito culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e di tutela dei beni comuni, da svolgere nel comune di residenza.
Rientra in questo ambito dunque l’operazione portata avanti: dal 1° ottobre saranno avviati 5 puc in ambito sociale. Il progetto prevede l’organizzazione di attività che non siano sostitutive di quelle ordinarie e riguardanti sia nuove iniziative che il potenziamento di quelle esistenti, per favorire i processi di integrazione e inclusione sociale all’interno della comunità.

“Le cinque persone sono scelte dal personale dei servizi sociali tra le attuali 71 idonee al Patto per l’inclusione sociale - spiega l’assessore Roberto Marconato -, dopo aver valutato l’idoneità dei soggetti coinvolti al fine di assicurare il corretto svolgimento dei progetti. Avranno il compito svolgere una serie di attività quali la misurazione della temperatura, regolazione degli accessi, accompagnamento e informazione negli uffici comunali, accoglienza del pubblico, controllo accessi, vigilanza sale, presidio durante le attività del teatro”.

La durata dell’incarico è di un anno e il monte ore settimanale di lavoro per ciascuno va da 8 a 16. Per la gestione dei 5 puc - copertura assicurativa, formazione sicurezza, fornitura dotazione - il Comune ha stanziato 4 mila euro.
La sfida ora sarà quella di dare continuità ai progetti nei prossimi mesi e avviarne altri. Attualmente la regolamentazione dei piani utili alla collettività è molto burocratizzata e anche per questo i numeri sono ancora piuttosto bassi.

Tutti i diritti riservati
Percorsi di inclusione a Castelfranco
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento