Castellana
stampa

Sfida a tre per le amministrative a Resana

Sfida a tre per le amministrative nel Comune di Resana: insieme a Loris Mazzorato si candidano Valter Stecca (Lega Nord) e Stefano Bosa della civica "Resana vuole decidere da sola!"

Parole chiave: comune resana (1), loris mazzorato (1), valter stecca (1), stefano bosa (2), resana (38), amministrative (50)
Sfida a tre per le amministrative a Resana

Ci riprova, l’intramontabile Loris Mazzorato, dopo essere stato sfiduciato per due mandati. E si propone come “Il Sindaco dei veneti”, da cui prende nome sua lista. “Non facciamo promesse!” annuncia in testa al suo programma elettorale, e mettendo le mani avanti, spiega come i vari settori amministrativi saranno gestiti in seguito ad una verifica delle risorse disponibili. Punto cardine del suo programma la sovranità del popolo e il “riconoscimento e il diritto di autodeterminazione del Popolo Veneto”, dichiaratamente “indipendente”. E promette: “Dedicheremo energie per tentare di contenere o bloccare quei fattori esterni, quali le crisi bancarie ed altri, che tendono volutamente ad impoverire la nostra comunità”: chiari riferimenti alla lotta di Mazzorato contro il progetto di accoglienza del commissario Gaetano Tufariello e dell’impegno per un risarcimento a favore dei risparmiatori che hanno investito nelle popolari venete. Dalle quali, secondo gli indipendentisti, scaturirebbe un vero e proprio “crollo della fiducia”, che dilaga nelle istituzioni, nella politica e nello Stato. Riparte daccapo, Mazzorato, con una lista completamente rinnovata, che sfida la Lega Nord e il suo candidato sindaco Valter Stecca, ex vice sindaco e assessore allo sport sotto la giunta Mazzorato e titolare di un’impresa di pulizie. Il quale presenta una lista di volti noti, tra i quali l'ex assessore al Sociale Patrizia Businaro e Nicola Marchetti, tra i fondatori del comitato anti profughi “Resana vuole decidere da sola!”. Non a caso il programma dichiara: “Andremo a riscrivere la delibera emessa dal commissario profettizio e riporteremo il centro di prima accoglienza a disposizione della protezione civile e della croce bianca”. In aggiunta, la Lega annuncia di voler “rivedere il bando dello S.P.R.A.R. per la completa eliminazione del suddetto appalto”. Fra gli altri punti, un occhio di riguardo per l’edilizia scolastica e la sicurezza, attraverso un controllo “smart” del territorio, l’introduzione di un sistema di videosorveglianza e l’illuminazione delle strade secondarie. Parte proprio dalla sicurezza il programma della civica “Impegno per Resana si muove – Stefano Bosa Sindaco”: dalla riorganizzazione del servizio di sorveglianza dei vigili urbani, alla videosorveglianza, al controllo del vicinato. Per poi passare alla famiglia, con un impegno a favore degli asili nido e dell’infanzia; ai giovani, attraverso corsi professionalizzanti e con la proposta di un ufficio dedicato al supporto per la ricerca di occupazione. Un programma articolato, affidato a un gruppo di persone attive nel volontariato e nell’associazionismo, capitanate da Stefano Bosa, commercialista ed ex presidente dell'Avis. Nel team anche i tre consiglieri di opposizione Matteo Bosa, ex candidato sindaco, Luciano Celeghin e Giovanni Sabbadin.

Sfida a tre per le amministrative a Resana
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento