Castellana
stampa

Spineda di Riese: "Salviamo la scuola"

Una petizione firmata da oltre 600 persone su un paese che ne conta un migliaio (aventi diritto a sottoscrivere raccolte firme). E’ quella presentata in questi giorni dagli abitanti di Spineda al sindaco Matteo Guidolin per “salvare” a scuola elementare a rischio chiusura, a causa delle condizioni strutturali e del basso numero di alunni.

Parole chiave: riese (65), spinea (43), scuola (420), scuola primaria (8)
Spineda di Riese: "Salviamo la scuola"

Una petizione firmata da oltre 600 persone su un paese che ne conta un migliaio (aventi diritto a sottoscrivere raccolte firme). E’ quella presentata in questi giorni dagli abitanti di Spineda al sindaco Matteo Guidolin per “salvare” a scuola elementare a rischio chiusura, a causa delle condizioni strutturali e del basso numero di alunni.

“Questa frazione, già priva di importanti servizi, vede la parte sociale più attiva e vitale - i genitori - impegnarsi, confrontarsi, socializzare, fare rete e infine vivere attorno al cuore pulsante della scuola - spiega Silvano Stradiotto del Comitato genitori, presidente del Consiglio di istituto di Riese Pio X -. Ma non solo i genitori: nonni, familiari, volontari e associazioni, parrocchia, esercizi commerciali superstiti: tutti, a vario titolo e in vario modo, compartecipano, sostengono e insieme traggono beneficio dal piccolo grande fermento che la scuola sa creare nel paese”. I firmatari, insomma, chiedono che il plesso, frequentato da circa 80 bambini, resti aperto e operativo, che non confluisca negli ambiti destinati dalla nuova struttura nel comprensivo 1 a Riese e che siano programmati i lavori strutturali necessari per proseguire nell’attività. “Desideriamo che il presidio scolastico a Spineda sia preservato - si legge ancora nella petizione -, che siano prontamente messe in atto valutazioni economiche e strategiche per determinare se sia conveniente investire sulla messa a norma dell’attuale plesso, o se sia maggiormente vantaggiosa la realizzazione di un nuovo stabile. Inoltre, che i fondi necessari siano messi a bilancio, a indicare inequivocabilmente la volontà dell’Amministrazione comunale di dare un futuro alla scuola e al paese”. “Gli atti amministrativi - sostiene ancora Stradiotto - dichiarano l’intenzione di «procedere alla razionalizzazione delle strutture del comprensorio scolastico comunale», e più esplicitamente «la demolizione di n° 2 edifici scolastici esistenti, quali scuola primaria di Vallà e di Spineda» e nonostante le rassicurazioni, un progetto per il nuovo “plesso unico” di Riese capoluogo sembra per natura, genesi, sviluppo e dimensioni confermare questi orientamenti”.

“Prendiamo atto di questa petizione e della volontà che esprime - commenta il sindaco Matteo Guidolin -. Ribadiamo quanto già in molte occasioni dichiarato: non c’è alcuna fretta di prendere una decisione che dovrà inevitabilmente confrontarsi con il medio termine e che richiede una analisi su dati e osservazioni di diversa natura: strutturali, demografiche, identitarie, anche di sostenibilità economica”.

Sul tavolo, intanto, ci sono i 2,5 milioni stanziati dal Ministero per l’ampliamento del comprensivo a Riese e un altro bando in attesa di graduatoria per lavori nelle scuole medie. “Siamo sempre stati chiari: l’obiettivo è rendere attrattive le nostre scuole per la loro offerta formativa - prosegue il sindaco. Certo, la verifica effettuata sulle strutture scolastiche del territorio dal punto di vista sismico non restituisce un quadro rassicurante e chiede di essere presa seriamente in mano”. Guidolin è consapevole che nessuna soluzione – riunire i quattro attuali plessi in uno solo, tenere la situazione cosi com’è, scegliere quali chiudere – è ottimale ma rappresenterà la mediazione tra confronti e analisi certe. “Non c’è però alcuna urgenza, lavoriamo per trovare la via più utile e sostenbile”.

Tutti i diritti riservati
Spineda di Riese: "Salviamo la scuola"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento