Castellana
stampa

Torna a Resana la Luce della Pace

Arriva da lontano, la Luce della Pace, e ferma a Padova. Qui gli scout resanesi, sabato 16 dicembre la andranno a prendere per poi diffonderla a tutta la comunità.

Parole chiave: luce di betlemme (1), luce della pace (2), resana (30), scout (64)
Torna a Resana la Luce della Pace

Un mare di luci illuminerà, per la terza volta, la comunità Resana. La prossima settimana, infatti, gli scout porteranno in parrocchia la Luce della Pace: la andranno a prendere la mattina di sabato 16 per poi diffonderla in paese alla messa delle 19, a San Marco alle 9.30 di domenica e a Castelminio alle 10.45.

Arriva da lontano, la Luce della Pace: poco prima di Natale, un bambino proveniente dall’Austria accende una lampada, nella Grotta di Betlemme. La Luce giunge poi a Linz con un volo aereo. A partire dal 1986, gli Scout viennesi hanno deciso di collaborare alla sua distribuzione, coinvolgendo, anno dopo anno, nuovi Paesi europei. Il viaggio della Luce di Betlemme in Italia parte da Trieste e ferma anche a Padova. È lì che gli scout resanesi la prenderanno in custodia sabato 16 dicembre.

“Una piccola tradizione, nata qualche tempo fa, e che stiamo portando avanti, una di quelle belle usanze che ha senso che continuino ad esistere” commenta la capogruppo degli scout di Resana Giorgia Zilla. “Il mondo non ha confini e differenze di etnia, tradizioni, cultura – prosegue –. L’importante, però, è volerlo. Come vogliamo andarla a prendere e portarla a casa, dovremmo volere con la stessa intensità un’uguaglianza sociale anche nella vita di tutti i giorni”.

“Mi sono chiesto se quest’anno aveva davvero senso parlare di pace e se c’era bisogno di portarla a Resana – dice il capogruppo Fabio Scantamburlo – . La risposta è stata immediata: sì. Spero che per i più grandi sia un motivo per non calare l’attenzione sull’argomento”. E ricorda come all’inizio del 2017 fossero ancora numerosi i conflitti accesi nel mondo.  “Per me la Luce serve a ricordare che c’è bisogno della pace, perché lì c’è ancora la guerra” conclude. La lampada, dunque, riesce a “punzecchiare” i più grandi, affinché si chiedano cosa possono fare, nel loro piccolo. Insomma, come la Luce passa per tante mani, è bello pensare che “a curarsi della pace siano molte persone”.

Un simbolo di pace, ma anche di unione, come suggeriscono le parole di una giovane scout: “Vedi grandi e piccini andare a ricevere questa luce e portarsela a casa. Ho impressa l’immagine di quando si esce da messa, tutti intenti a vegliare con essa. È qualcosa che unisce tutta la comunità”.

Dalla comunità, alle famiglie, all’animo di ogni uomo: la luce “rappresenta lo spirito di Gesù e di dove è nato” dichiara un altro giovane scout. “Avercela in casa” prosegue, diffonde il vero “spirito natalizio, cioè l'amore che da Dio viene riposto in ognuno di noi e che noi ci scambiamo costantemente attraverso regali, parole e gesti”.

Torna a Resana la Luce della Pace
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento