MedioPiave

Celebrazione al sacrario militare di Fagarè della Battaglia per la commemorazione del centenario della Grande guerra. Saranno presenti gli istituti comprensivi di San Biagio di Callalta, Breda di Piave (capofila), Gorgo al Monticano, Maserada, Motta di Livenza, Oderzo, Ponte di Piave, Salgareda, San Polo di Piave e Spresiano.

Il relatore è uno dei massimi esperti italiani di cooperazione e di organizzazioni no profit. Se ne parlerà lunedì sera 10 ottobre alle ore 20.15 a Monastier presso la sede della Bcc di Monastier e del Sile.

La nuova pista è già a disposizione degli sportivi dell’Atletica San Biagio che potranno così allenarsi in attesa delle attrezzature che entro fine anno sarà acquistate dal Comune, per un investimento complessivo di 750 mila euro (290 mila per la pista, gli altri 460 mila di prossimo impegno per gli ampliamenti).

Co i piè descalsi, Festival Internazionale di Arti Performative, raggiunge quest’anno l’importante traguardo della diciannovesima edizione grazie al grande impegno e passione del Gruppo ricreativo culturale ‘86 di Vascon. Si inizia giovedì, il clou sabato e domenica.

Due settimane dense di appuntamenti quelle in preparazione alla decima edizione della rassegnal dei giochi inventati, rielaborati e riscoperti, in programma sabato 17 e domenica 18 settembre.

Il sindaco di San Biagio di Callalta, Alberto Cappelletto, ha firmato un’ordinanza con cui stabilisce il divieto di utilizzo di diffusori acustici e di generatori elettrici anche a seguito delle segnalazioni giunte anche da alcuni residenti dei centri vicini.

Lunedì 18 luglio i 4 richiedenti asilo, accompagnati da un volontario dell’Auser, sono intervenuti nella pulizia e recupero di una piazzetta da rifiuti e sporcizia che troppo spesso si accumulano negli spazi pubblici.

Il gruppo tessile chiude l’esercizio 2015 con ricavi consolidati a cambi correnti pari a circa 104 milioni di euro in linea con l’anno precedente ed utile in ulteriore miglioramento.

Il lavoro ma soprattutto i problemi riscontrati quotidianamente nella vita familiare sono le tematiche più gettonate dalle utenti che si rivolgono al servizio, attivo in Municipio. Istituito nel settembre del 2014, anche grazie ad un finanziamento regionale.

Alla scoperta della Casa “Giovanna De Rossi” a Cavrie, una realtà “storica” del territorio, pensata per i disabili adulti e gestita dalla fondazione “Il nostro domani”, pioniera del progetto “Dopo di noi” che ora è legge in tutta Italia

La rassegna si apre venerdì 17 e si concluderà domenica 26 giugno. Tra i cantanti e i gruppi partecipanti il chitarrista Ian Paice, Tolo Marton e la Bandabardò. Spazio anche agli artisti di strada.

E’ il primo evento che si realizza presso Villa Maria Lebreton da quando, due anni fa, è tornata in gestione al Comune di Carbonera.Domenica 22 maggio il parco di Villa Maria diventa scenario di rievocazione storica.

I progetti avviati a Monastier vertono su tre ambiti: scuola, comunità, luoghi di lavoro. Nella scuola si attiveranno il pedibus, le pause attive, la proposta della merenda sana.Coinvote anche importanti aziende.

A fine marzo il documento di pianificazione urbanistica ha ottenuto il via libera della Conferenza dei servizi. Gli elaborati vanno ora adeguati ai pareri espressi dagli Enti competenti e quindi trasmessi alla Provincia.

Uno sgabuzzino presso l’altare del Sacro Cuore, ormai in disuso da molti anni, è stato adattato per accogliere i penitenti, offrendo un luogo luminoso ed attento anche alle esigenze degli anziani e alle persone con scarsa mobilità. Ma lo spazio è aperto anche all'ascolto e non solo alle confessioni.

La rassegna inaugurata con la tradizionale conferenza stampa di lancio della ricca offerta: 34 location per soddisfare i gusti più diversi. Una non-stop di due mesi dal 1° aprile al 30 maggio 2016.

“Vivi la primavera delle emozioni”: è questo il titolo scelto dall’Oratorio Noi San Tommaso per presentare il fitto calendario di iniziative che offre a tutta la cittadinanza. Si parte sabato 2 aprile alle ore 21 con lo spettacolo “Ridi-Reading”

Il nuovo collegamento collegherà i territori ai piedi di Montello verso la Pontebbana. Una richiesta avanzata dalla cittadinanza che si è potuta concretizzare grazie ad un co finanziamento tra enti locali e azienda del trasporto pubblico locale.

Una manutenzione straordinaria resa possibile grazie alla sinergia fra amministrazione comunale, Polisportiva e territorio: molti gli sponsor che hanno dato il proprio contributo, in primis la Banca di Credito Cooperativo di Monastier e del Sile.