MedioPiave

A fine marzo il documento di pianificazione urbanistica ha ottenuto il via libera della Conferenza dei servizi. Gli elaborati vanno ora adeguati ai pareri espressi dagli Enti competenti e quindi trasmessi alla Provincia.

Uno sgabuzzino presso l’altare del Sacro Cuore, ormai in disuso da molti anni, è stato adattato per accogliere i penitenti, offrendo un luogo luminoso ed attento anche alle esigenze degli anziani e alle persone con scarsa mobilità. Ma lo spazio è aperto anche all'ascolto e non solo alle confessioni.

La rassegna inaugurata con la tradizionale conferenza stampa di lancio della ricca offerta: 34 location per soddisfare i gusti più diversi. Una non-stop di due mesi dal 1° aprile al 30 maggio 2016.

“Vivi la primavera delle emozioni”: è questo il titolo scelto dall’Oratorio Noi San Tommaso per presentare il fitto calendario di iniziative che offre a tutta la cittadinanza. Si parte sabato 2 aprile alle ore 21 con lo spettacolo “Ridi-Reading”

Il nuovo collegamento collegherà i territori ai piedi di Montello verso la Pontebbana. Una richiesta avanzata dalla cittadinanza che si è potuta concretizzare grazie ad un co finanziamento tra enti locali e azienda del trasporto pubblico locale.

Una manutenzione straordinaria resa possibile grazie alla sinergia fra amministrazione comunale, Polisportiva e territorio: molti gli sponsor che hanno dato il proprio contributo, in primis la Banca di Credito Cooperativo di Monastier e del Sile.

Al Comune sono arrivate una ventina di richieste dai cittadini e dalle imprese di trasformare aree edificatorie in aree verdi private o aree agricole. L'Amministrzione ne ha accolte quindici.

Il 2016 ormai alle porte porterà in dote ai cittadini di San Biagio di Callalta l’estensione della rete gas per oltre un milione di euro. Lo annunciano l’Amministrazione comunale e Ascopiave SpA: l’intesa prevede l’interramento della condotta su ben 9 tratti di strada.

Dopo aver acquisito lo stabile a titolo gratuito dall’Agenzia del Demanio a marzo 2014, l'appello delll'Amministrazione.La concessione d’uso, completamente sganciata dal bilancio comunale, prevede la valorizzazione del complesso attraverso il recupero strutturale e il successivo utilizzo degli edifici e del parco.

Con due delibere distinte, la Giunta presieduta dal sindaco Alberto Cappelletto, ha stanziato 125 mila euro a favore delle scuole dell’infanzia non statali e 39 mila 100 euro da destinare all’Istituto comprensivo statale per l’attività didattica.

Ats chiamata a presentare in Fiera a Rimini i risultati dell’innovativo sistema attivo nell'impianto bio alle porte di Treviso: riduzione dei consumi energetici del 25%, diminuzione degli scarti depurativi del 30% e sperimentazione della produzione di bioplastiche.

Nei giorni scorsi il sindaco Alberto Cappelletto ha ricevuto una comunicazione da una nota azienda dolciaria (la Ferrero) con la quale ha appreso che, nell’ambito di un concorso rivolto ai figli dei consumatori di una catena di supermercati, il comune è risultato tra i vincitori della consistente somma. Da destinare al verde pubblico.

La prima edizione del Palio delle frazioni, svoltosi a San Biagio di Callalta, nello scorso fine settimana, è stata vinta dalla squadra del capoluogo. Al secondo posto si è classificata la rappresentanza di Cavrie Olmi/San Martino seguita da quella di Fagarè/S.Andrea di Barbarana.

Il servizio è rivolto a tutti i cittadini e le cittadine di Maserada, Ponzano, Breda e Povegliano. Può diventare un punto di riferimento non solo per tematiche delicate come la violenza, la ricerca di un lavoro, le dinamiche famigliari con gravi difficoltà, ma anche per esigenze più semplici.

In occasione della sagra paesana dei Sacri Cuori, dal 17 al 21 settembre si tiene a Vascon la diciottesima edizione della manifestazione “Co i piè descalsi”.

Il primo cittadino ha preso carta e penna ed ha scritto al premier Renzi, invitandolo a riaprire le case chiuse e mettendolo al corrente della sua idea di concedere delle strutture comunali per regolamentare l’esercizio del sesso a pagamento. Ma la sua idea non piace a molti.

La passione e la generosità di molti hanno riportato al suo antico splendore l’oratorio di San Bartolomeo apostolo e di San Giovanni Battista nella frazione di Spresiano.