MedioPiave
stampa

Casale sul Sile: tentativo dell'Amministrazione comunale di salvare i plessi di Lughignano e Conscio

Le primarie di alcune frazioni rischiano di non raggiungere il numero minimo per la formazione di una nuova classe prima, che deve essere costituita da almeno 15 alunni. L'Amministrazione comunale, che vorrebbe mantenere le piccole scuole, offre il trasporto gratuito alle famiglie del capoluogo.

Parole chiave: scuole primarie (1), frazioni (1), Lughignano (2), scuole delle frazioni (1), calo studenti (1), Casale sul Sile (22), Conscio (13), progetti (11)
Casale sul Sile: tentativo dell'Amministrazione comunale di salvare i plessi di Lughignano e Conscio

La sindaca di Casale sul Sile, Stefania Golisciani, e la vice Celestina Segato, assessora alla Scuola, alla Sicurezza sociale e la Famiglia, sono state coinvolte dalla popolazione in un delicato tema che riguarda il territorio comunale: la sopravvivenza o meno delle scuole delle frazioni. A varie riprese, hanno risposto. “L’inverno demografico - dice la sindaca - che si registra sul suolo italiano ha impatto sulla vita quotidiana delle comunità, come a Casale sul Sile ove la diminuzione degli alunni sta creando parecchie difficoltà nelle formazioni delle classi nei plessi di frazione di Conscio e Lughignano; per  quest’ultima lo scorso anno non si è riusciti a formare la classe prima, aumentando così la preoccupazione sul futuro della scuola. Visto il trend, la tematica si ripropone anche quest’anno, infatti - continua la vicesindaca Segato - i nati nel 2017, gli attuali iscritti alla classe prima primaria sono 105 così suddivisi: n. 81 a Casale, n. 11 a Lughignano, n. 12 a Conscio. L’incertezza è sovrana visto che il numero minimo per la formazione delle classi è pari a 15 alunni. L’Amministrazione comunale - ribadisce Golisciani - ha espresso la volontà di mantenere attive le scuole di frazione come servizio educativo, ma anche come punto di aggregazione sociale che alimenti la vitalità delle comunità. Oltre ad attivare i servizi del pre-scuola, del tempo integrato e finanziare economicamente le progettualità didattiche nei plessi di Conscio e Lughignano, l’Amministrazione offrirà il trasposto scolastico gratuito alle prime famiglie di Casale sul Sile che iscriveranno i propri figli nelle scuole di frazione, garantendo il numero utile alla formazione della classe prima e attuando una ridistribuzione degli alunni nei diversi plessi scolastici. L’auspicio - conclude la vicesindaca - è che anche questo sforzo, tutt’altro che semplice di questi tempi in cui i Comuni fanno difficoltà ad approvare i bilanci di previsione, venga colto dalla comunità come un’opportunità per valorizzare e salvaguardare le scuole di frazione”. Scuole e frazioni: un tema fondamentale per il Comune di Casale sul Sile, le famiglie e i cittadini di Conscio e Lughignano speranzosi che la scuola del paese continui ad essere una colonna portante delle piccole comunità.

Tutti i diritti riservati
Casale sul Sile: tentativo dell'Amministrazione comunale di salvare i plessi di Lughignano e Conscio
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento