MedioPiave
stampa

Terremoto: da Monastier attrezzature sanitarie per un poliambulatorio ad Arquata

Attrezzature sanitarie per un nuovo poliambulatorio ad Arquata del Tronto, nelle Marche. E’ nata dalla collaborazione tra l’Avis regionale Veneto e la Casa di Cura “Giovanni XXIII” di Monastier (Tv), un’iniziativa di solidarietà verso le zone colpite dal sisma.

Parole chiave: terremoto (67), terremotati (10), arquata (3), monastier (81), casa di cura (3), solidarietà (111)
Terremoto: da Monastier attrezzature sanitarie per un poliambulatorio ad Arquata

Attrezzature sanitarie per un nuovo poliambulatorio ad Arquata del Tronto, nelle Marche. E’ nata dalla collaborazione tra l’Avis regionale Veneto e la Casa di Cura “Giovanni XXIII” di Monastier (Tv), un’iniziativa di solidarietà verso le zone colpite dal terremoto.

Durante il mese di ottobre, dedicato alla prevenzione del tumore al seno, la struttura sanitaria di Monastier aveva infatti deciso di destinare all’Avis Veneto una parte dei proventi della diagnostica senologica.

E Avis, a sua volta, ha deciso di destinare l’assegno al nuovo poliambulatorio di Arquata. “Abbiamo deciso di destinare i 5 mila euro alle zone terremotate perché l’Avis è un’associazione nata e che opera per il benessere e la salute delle persone. Il nostro volontariato, proprio per sua natura, non si esaurisce nella sola donazione di sangue e plasma per i malati e per far funzionare gli ospedali – ha detto il presidente di Avis regionale Veneto, Gino Foffano - È un volontariato più ampio, che guarda anche alla prevenzione, ai corretti stili di vita, alla promozione di iniziative di solidarietà concreta, per lo più in ambito sanitario”.

Nel corso di una conferenza stampa il 23 febbraio in sede Avis regionale, a Treviso, sono stati spiegati i dettagli dell’iniziativa grazie ad un collegamento via skype con il presidente dell’Avis provinciale di Ascoli Piceno, Berardino Lauretani, che ha fatto il punto sulla difficile situazione locale.

Il poliambulatorio ospiterà ambulatori con medici di base e specialisti, e sarà costruito in una zona montana particolarmente bisognosa di questo servizio.

Il direttore amministrativo della Casa di Cura, Gabriele Geretto, sentita “in diretta” la situazione ad Arquata, a sorpresa ha annunciato di voler fare di più. Ha deciso, quindi, di devolvere ad Avis, sempre per lo stesso poliambulatorio, anche parte del ricavato dei test Psa (screening per tumore alla prostata) e degli esami clinico strumentali alla mammella che verranno effettuati durante tutto il mese di marzo presso la “Giovanni XXIII” di Monastier.

La collaborazione era nata lo scorso anno, grazie ad un inserto sulla prevenzione del tumore al seno nel periodico regionale dell’Avis, “Dono&Vita”, curato dal responsabile di radiologia senologica della stessa Casa di Cura Giovanni XXIII e coordinatore comitato medico Avis Nazionale e a un volantino congiunto distribuito alle pazienti.

Fonte: Comunicato stampa
Terremoto: da Monastier attrezzature sanitarie per un poliambulatorio ad Arquata
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento