MedioPiave
stampa

Un'originale proposta formativa per i piccolissimi, dai 3 ai 6 anni, nella parrocchia di Monastier

Inizia domenica 5 novembre in parrocchia un'attività per i bambini dai 3 ai 6 anni, compresi quelli di prima elementare, per intrattenerli con giochi e attività su misura in oratorio, mentre i genitori sono in chiesa alla messa delle ore 11.

Parole chiave: piccolissimi (1), messa (128), oratorio (51), educatori (5), Vangelo (21), Azione cattolica (96), Monastier (133)
Un'originale proposta formativa per i piccolissimi, dai 3 ai 6 anni, nella parrocchia di Monastier

Un’attività di formazione per i piccolissimi, dai 3 ai 6 anni (compresi quelli che frequentano il primo anno della scuola elementare), per intrattenerli e divertirli con proposte adatte alla loro età, mentre i genitori partecipano alla celebrazione eucaristica della domenica mattina, alle ore 11, in chiesa abbaziale a Monastier. Il progetto, con cadenza bimensile, tornerà ogni prima e terza domenica del mese, a partire da questa domenica 6 novembre. L’iniziativa è della parrocchia Santa Maria Assunta di Monastier, insieme alla locale Azione cattolica e alla Pastorale della Famiglia. 

“Ragazzi, che squadra!” è il titolo della nuovissima proposta, che si avvale del coinvolgimento di alcune coppie di genitori e di giovani educatori, che proporranno ai bambini attività e giochi a loro misura. 

Il ritrovo è fissato in chiesa a Monastier alle ore 10.45, in attesa dell’inizio della messa; dopo la benedizione introduttiva, gli educatori usciranno con i piccolissimi e si sposteranno nel vicino oratorio parrocchiale, dove sarà proposta un’attività/gioco basata sulla liturgia della Parola del giorno, in modo da far vivere anche ai bambini il Vangelo della domenica, con linguaggi e modalità a loro adatti. Al momento del Padre Nostro, i bimbi rientreranno in chiesa, condividendo con la comunità la benedizione finale; a conclusione della celebrazione, riceveranno un biscotto come momento di comunione; infine, il saluto conclusivo con i loro genitori. 

“L’impegno che l’Azione cattolica ha chiesto a dicembre scorso a ogni associazione parrocchiale, era quello di «rifiorire» dopo il Covid e la pandemia, tornando nel pieno delle attività” - spiega Chiara Sozza, presidente dell’Azione cattolica di Monastier. “Nella nostra parrocchia abbiamo deciso di farlo prendendoci cura dei piccoli semi piantati dai genitori con la scelta del battesimo, proponendo a partire dal 6 novembre questo momento specifico per i piccolissimi. Noi siamo un gruppo di genitori con esperienze pregresse di educatori in Azione cattolica ragazzi e Azione cattolica giovani, insieme ad alcune giovanissime educatrici”. 

Questa è la prima proposta messa in campo; a breve c’è l’intenzione di introdurre altre novità durante la messa, in accordo con il parroco di Monastier, mons. Luigi Dal Bello, per permettere anche alle famiglie con bambini piccoli di vivere appieno la celebrazione eucaristica, con il coinvolgimento di tutti.

“Si tratta di iniziative nate sulla scorta della fase di ascolto sinodale - commentano i promotori di «Ragazzi, che squadra!» - dove, fra i vari bisogni avvertiti dalle giovani famiglie, era evidenziata anche questa, ossia il bisogno di proposte specifiche per aiutare i genitori a partecipare appieno alla messa. Noi siamo pronti, attendiamo bambini e genitori  a sperimentare con noi questa nuova avventura alla scoperta della Parola”. Per info e approfondimenti è possibile contattare Chiara al 349.4417696. 

Tutti i diritti riservati
Un'originale proposta formativa per i piccolissimi, dai 3 ai 6 anni, nella parrocchia di Monastier
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento