Miranese
stampa

Il circo Patuf arriva a Noale per far sorridere le famiglie

Se le professionalità del Circo Patuf potranno incantare Noale con lo spettacolo “Cabaret La Plume”, il merito è della Pro loco e del “Teatro Improbabile”. Il protagonista è il clown argentino Federico Braguinsky, che abbiamo intervistato.

Parole chiave: circo patuf (1), circo (9), noale (86), famiglie (95)
Il circo Patuf arriva a Noale per far sorridere le famiglie

“Far ridere la gente è una scommessa. Ogni volta diversa. E’ un periodo difficile per tutti. Ma se le persone vengono agli spettacoli con la volontà di lasciare fuori dal tendone i problemi, il successo è assicurato e, per me, è una bellissima sensazione”.
A parlare è Federico Braguinsky, 41 anni e da 25, di professione, clown. E’ argentino, padre di due figli e uno dei direttori artistici del Circo Patuf. Un progetto nato 10 anni fa, un circo di nuova generazione con un tendone in grado di ospitare 190 persone. Fino al 22 luglio, il circo Patuf sosterà ai piedi della Rocca di Noale per la rassegna Teatro Improbabile. Una serie di spettacoli pensati per le famiglie che saranno ospitati anche nelle frazioni. “Il circo, gli spettacoli di strada - continua Braguinsky - danno la possibilità alle persone di staccare la spina. Anche solo per il semplice fatto che si svolgono in luoghi non convenzionali, non in teatro. Avere uno show sotto casa fa cadere tutte le inutili strutture mentali che abbiamo in testa. E questo fa bene”.
Il circo è sicuramente uno dei pochi ambienti che riesce ancora ad aggregare e ad amalgamare grandi e piccoli. Succede da sempre e il miracolo sta nel sano coinvolgimento di entrambi. “In 25 anni di attività posso sicuramente dire che i bambini sono sempre meravigliosi. Non trovo tante differenze tra un bimbo del passato e uno di oggi. Forse - e il clown Federico lo dice con un pochino di imbarazzo - quelli a essere cambiati sono i genitori. E non è neanche colpa loro. E’ la follia e la frenesia di questi  nostri tempi che crea disagio”.
Se le professionalità del Circo Patuf potranno incantare Noale con lo spettacolo “Cabaret La Plume”, il merito è della Pro loco e del “Teatro Improbabile”, la cui direzione artistica è affidata a Gianfranco Gallo di “Acqualta Teatrodistrada”, anche lui artista a 360 gradi.
Gli spettacoli partono mercoledì 4 luglio  a Noale, proseguiranno mercoledì 11 a Moniego, il 25 a Briana, il 1° agosto al Borgo dell’Oasi e l’8 a Cappelletta. Con un fuori programma anche il 21 agosto. Praticamente, oltre agli spettacoli del Circo Patuf, previsti dal 13 al 22 luglio, ogni mercoledì le famiglie del territorio, potranno trascorrere ore spensierate nelle piazze. La rassegna “Teatro Improbabile” è stata organizzata anche grazie alla collaborazione del Comune e al supporto di alcuni sponsor.
“Tutti gli spettacoli - tiene a precisare il presidente della Pro loco, Enrico Scotton - saranno gratuiti. Alla fine di ogni spettacolo, come di consueto, gli artisti tireranno fuori il cappello per le offerte. Per il Circo Patuf serve però una prenotazione. Non è previsto un biglietto vero e proprio ma un’offerta responsabile”. “Di questi tempi - gli fa eco la sindaca Patrizia Andreotti - è importante non gravare ulteriormente sulle famiglie”. (Maria Cibella)

Tutti i diritti riservati
Il circo Patuf arriva a Noale per far sorridere le famiglie
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento