Miranese
stampa

Mirano: concerto gospel il 19 luglio per portare l'acqua in Ciad

L'evento è promosso dal Cesvitem e dai missionari fidei donum della Diocesi di Treviso in servizio a Fianga, nel sud del paese africano. L’obiettivo è di raccogliere nel corso della serata 900 euro.

Parole chiave: gospel (6), cesvitem (3), ciad (15), siccità (21), mirano (42), fianga (10)
Mirano: concerto gospel il 19 luglio per portare l'acqua in Ciad

Un evento da non perdere tra musica e solidarietà, canto, condivisione e diritti. Fervono ormai i preparativi per la serata del 19 luglio, nata dalla collaborazione tra il Cesvitem e i New Generation Gospel Crew, una delle più affermate formazioni gospel italiane. A partire dalle 20.30 i New Generation si esibiranno all’interno del Patronato San Pio X di Mirano in un concerto destinato a promuovere Progetto Pozzi Ciad, promosso dal Cesvitem e dai missionari fidei donum della Diocesi di Treviso in servizio a Fianga, nel sud del paese africano.
L’evento, organizzato in collaborazione con la Consulta comunale dell’Assistenza e Sanità, con il Centro missionario diocesano e la parrocchia di San Michele Arcangelo, sarà ad ingresso gratuito. L’obiettivo finale è davvero di raccogliere nel corso della serata 900 euro. Una cifra non casuale, in quando si tratta dei soldi sufficienti per la realizzazione di un pozzo in uno dei villaggi della missione di Fianga. “Si tratta di una cifra certamente significativa - sottolinea il presidente del Cesvitem Simone Naletto -, ma il cui valore è amplificato da quello che renderà possibile: portare l’acqua a centinaia di bambini, donne e uomini”. In Ciad solo la metà della popolazione ha accesso all’acqua potabile.

Mirano: concerto gospel il 19 luglio per portare l'acqua in Ciad
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento