Miranese
stampa

Successo a Scorzè per gli "scatoloni della carità"

La raccolta di viveri per i poveri promossa dei gruppi parrocchiali e dall'Operazione Mato grosso. Ben 370 famiglia hanno aderito. Per due settimane hanno messo da parte un chilo di cibo al giorno. Domenica il ritiro casa per casa

Successo a Scorzè per gli "scatoloni della carità"

I gruppi parrocchiali di Agesci, Aziona cattolica e Caritas di Scorzè, in collaborazione con l’Operazione Mato Grosso, hanno proposto a tutti un’iniziativa concreta per la Quaresima: regalare ai poveri un chilogrammo di viveri al giorno per due settimane, dal 3 al 17 marzo. Un gesto che in Quaresima richiama una delle tre pratiche, la carità, che tutti siamo chiamati a vivere, insieme al digiuno e alla preghiera. All’iniziativa hanno aderito 370 famiglie e singole persone che si sono portate a casa lo scatolone nel quale, ogni giorno, hanno messo da parte un pacco di pasta, di riso, un litro d’olio, lo zucchero, del latte, tutti generi di prima necessità e a lunga conservazione. Gli alimenti raccolti verranno devoluti in parte alla Caritas parrocchiale per le famiglie bisognose, in parte saranno spediti in Perù nelle missioni dell’Operazione Mato Grosso. Gli scatoloni che ogni famiglia ha voluto offrire saranno ritirati casa per casa domenica 17 marzo, oppure potranno essere lasciati, la mattina del 17, all’ex consorzio.

Successo a Scorzè per gli "scatoloni della carità"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento