Moglianese
stampa

Grazie al Fai riaprono le porte di villa Albrizzi Franchetti

Giunge quest’anno alla terza edizione la manifestazione “FAI un giro in Villa” che presenta non più un singolo evento, ma molteplici sparsi in tutta la regione. Nel trevigiano la struttura prescelta è la celebre villa di Preganziol. In programma visite guidate a vari appuntamenti.

Parole chiave: san trovaso (1), fai (11), villa franchetti (3), preganziol (18), fondazione cassamarca (17), ville venete (6)
Grazie al Fai riaprono le porte di villa Albrizzi Franchetti

Giunge quest’anno alla terza edizione la manifestazione “FAI un giro in Villa” che presenta non più un singolo evento, ma molteplici sparsi in tutta la regione. Dopo gli eventi di maggio a Villa Rizzardi del FAI Giovani Verona, a giugno a Villa Miani De Cumari del FAI Giovani Padova, a luglio a Villa Mezzalira del FAI Giovani Vicenza e ad agosto a Villa Miari Cugnach dal FAI Giovani Belluno, e in attesa dell’apertura di novembre del FAI Giovani Venezia, il FAI Giovani di Treviso vuole confermare un modo diverso di vivere il territorio e scoprirne le bellezze ritornando a Villa Albrizzi Franchetti, in località San Trovaso, nel comune di Preganziol.

Per i giovani del Fai, "la villa ha molto da raccontare e sicuramente non pretendiamo di esaurire la sete di conoscenza dei più che verranno a trovarci, ma, a differenza dell’anno scorso, accompagneremo i visitatori alla scoperta del parco, e, con qualche artifizio, trasporteremo i cittadini a vivere la villa come accadeva qualche secolo fa".

Sabato 17 dalle ore 9 alle ore 12:30 sarà possibile per gli iscritti FAI visitare gli edifici della villa accompagnati dai giovani Ciceroni del Liceo Canova di Treviso.

Sempre sabato 17 alle ore 19:30 (su prenotazione) ci sarà una breve passeggiata a lume di candela che terminerà con un maestro profumiere, Roberto Dario, che per un completo coinvolgimento sensoriale, prima dell’inizio dello spettacolo distribuirà il profumo, ideato appositamente per l’occasione, spiegandone l’ispirazione e la creazione. A seguire lo spettacolo “Senza domani, o una notte meravigliosa” di Dominique Vivant Denon con Giancarlo Previati e Margherita Stevanato voci recitanti e Caterina Marcuglia al pianoforte.

Domenica 18 dalle ore 9 alle 12:30 e dalle 14:00 fino alle ore 17:30, sarà aperto a tutta la cittadinanza l’immenso parco. I cittadini accompagnati a gruppi scopriranno le meraviglie che riserva questo polmone verde a due passi della città. In questa giornata, sempre riservata agli iscritti FAI e con cadenza oraria, sarà possibile visitare le barchesse ed il corpo centrale della villa. Come l’anno scorso, per l’intera giornata, sarà attivo un laboratorio dedicato ai più piccoli.

"Questo evento - sottolinea il Fai in un comunicato - lo dobbiamo per prima cosa alla Fondazione Cassamarca che ha in concessione il bene, e la Provincia che ne è proprietaria, che ci hanno permesso di aprire questo immobile e il suo parco, e chi ha creduto in noi collaborando nelle forme più diverse: Comune di Preganziol, Fondazione Mazzotti, Fondazione Canova, Società Iconografica Trivigiana, Fita, Associazione Inoltre, Libreria Canova di Treviso, Mangiafuoco, Roberto Dario esperienze olfattive, Vivaio Van De Borre, Liceo Canova di Treviso e C.A.F. Consulenze Agronomiche Forestali".

Fonte: Comunicato stampa
Grazie al Fai riaprono le porte di villa Albrizzi Franchetti
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento