Moglianese
stampa

Ottobre in rosa: a Mogliano un mese di eventi per la prevenzione dei tumori al seno

“Vogliamo dare così il nostro contributo alla sensibilizzazione delle donne e degli uomini sull’importanza dei propri stili di vita e atteggiamenti, e ricordare che nessuno può dirsi immune dal rischio, ma che tutti possono anticiparlo con semplici autocontrolli", dice il sindaco Carola Arena.

Parole chiave: ottobre in rosa (1), mogliano (78), tumori al seno (11), ottobre (10), rosa (16), prevenzione (47)
Ottobre in rosa: a Mogliano un mese di eventi per la prevenzione dei tumori al seno

Grazie alla prevenzione e alla diagnosi precoce, oltre all’adozione di stili di vita corretti, è dimostrato che è possibile prevenire i tumori e comunque potersi curare e guarire. Non è una speranza questa, ma la constatazione di fatto che deriva dalle indagini di chi si occupa del monitoraggio delle neoplasie in Italia. Se aumenta la percentuale di chi sopravvive, il merito va ascritto soprattutto alla maggiore adesione alle campagne di screening, che consentono di individuare la malattia in uno stadio iniziale, e alla maggiore efficacia delle terapie.

E’ proprio partendo da questi dati e dalla convinzione che si può fare ancora di più contro questa malattia, che anche quest’anno Mogliano aderisce alla Campagna nazionale Nastro Rosa, promossa dalla Lilt, Lega Italiana per la lotta contro i tumori, dedicata proprio alla prevenzione del tumore al seno, con le iniziative di Ottobre in Rosa, appuntamento ormai consolidato.

Un mese di eventi che coinvolgerà la città con momenti di approfondimento, conferenze, letture, mostre, incursioni teatrali e musica che avranno l’unico obiettivo di aprire gli occhi ai moglianesi su un fenomeno che può colpire chiunque.

“Vogliamo dare così il nostro contributo alla sensibilizzazione delle donne e degli uomini sull’importanza dei propri stili di vita e atteggiamenti, e ricordare che nessuno può dirsi immune dal rischio, ma che tutti possono anticiparlo con semplici autocontrolli. E’ per questo che quest’anno abbiamo puntato a far crescere la rete dell’associazionismo a supporto del nostro progetto, con l’obiettivo, raggiunto grazie alla sensibilità delle tante associazioni di volontariato che operano nella nostra città, di allargare la possibilità di coinvolgere sempre più gente in questa consapevolezza”, commenta, nel presentare l’iniziativa, il sindaco di Mogliano Veneto, Carola Arena.

La rete del volontariato e dell’associazionismo cittadino ha risposto positivamente diventando così uno straordinario volano di informazione per il nostro territorio. Apio, Lilt, Croce Rossa, Polisportiva Mogliano, Pro Loco, Lions Club Mogliano, Unitre, Auser, Soms, A.C.R.A., Lasciamo il segno, Avis e NOW, Nordic outdoor e wellness, assieme al Comune e col patrocinio dell’ULSS Treviso, sono i sostenitori di questa campagna che per tutto il mese si svolgerà tra Piazza Caduti, il Centro Sociale, la Biblioteca e l’Astori.

“E’ nostro dovere continuare ad insistere con la sensibilizzazione, perché è ciò che serve affinché nessuno possa essere escluso dalla conoscenza delle opportunità che abbiamo per tenere sotto controllo gli effetti che i tumori, se trascurati, possono avere”, dichiara l’Assessore alle politiche sociali, Tiziana Baù.

Si comincia domenica 7 ottobre con la Marcia in rosa, settima  edizione, che porterà la sensibilizzazione nelle vie di Mogliano, su un percorso di 5 chilometri, con partenza alle 9.30 da Piazza Caduti, dov’è previsto l’arrivo circa alle 11.30. La manifestazione podistica è, inoltre, omologata dal Comitato Provinciale di Treviso della Fiasp. Il contributo di partecipazione di 10 euro (eccetto inferiori 14 anni) comprende maglietta, ristoro, assicurazione e contributo solidale ad un progetto ­fisioterapico di linfodrenaggio per donne operate di tumore al seno. I partecipanti non soci Fiasp devono acquisire il cartellino di partecipazione che sarà dato al momento dell’iscrizione versando 0,50 euro. Tutti i partecipanti riceveranno il regolamento della manifestazione, che risulterà implicitamente accettato con l’iscrizione.

In piazza domenica sarà presente un camper della Lilt con un medico senologo e volontari, per visite di prevenzione dalle 9,00 alle 13,00. Le visite sono gratuite e indirizzate a donne in età “fuori screening” (under 50 e over 74 anni), fino a disponibilità posti e in ordine di prenotazione, obbligatoria, chiamando la segreteria Apio.

L’8 ottobre, alle 17.30, in Biblioteca Letture animate al femminile e laboratorio creativo. La letteratura per l’infanzia trasmette e diffonde valori fondamentali per una crescita sana. La potenza narrativa degli albi illustrati arriva al cuore permettendo di riflettere e capire e i laboratori creativi sono indirizzati a sensibilizzare maggiormente i bambini.

Il 10 ottobre alle 20.15 al Centro sociale, “Martina fuori" parliamo ai giovani dei tumori, serata di presentazione del progetto nato dal desiderio di Martina, una ragazza che prima di morire, ha chiesto maggiore impegno da parte di tutti per informare in modo corretto i giovani per prevenire il male che l’aveva colpita.

Dal 21 al 26 ottobre, al piano terra del Municipio sarà allestita la mostra “In viaggio con Wondy”. La lotta di Francesca “Wondy” diventa messaggio di speranza. La vita e la malattia di Francesca Del Rosso in una mostra fotografica, per sensibilizzare sulla cultura della resilienza, sulla capacità di trasformare le difficoltà della vita in opportunità.

Il 21 ottobre Incursioni Teatrali, durante la giornata in Piazza Caduti, cura della compagnia Attori per caso, con recitazione e dono di letture e poesie al femminile sul dolore, ma soprattutto sulla speranza e la rinascita legate alla tematica della manifestazione.

Il 24 ottobre, alle 20.15 presso il Centro Sociale, ci sarà la conferenza sul tema “Attualità sulla patologia neoplastica mammaria”, con relatori il dottor Gava, Direttore Radioterapia oncologica dell’Ospedale di Treviso e Presidente LILT Treviso, il dottor Burelli, Direttore Breast Unit Senologia Ospedale di Treviso e  la dottoressa Crolle Santi, Psicologa e psicoterapeuta.

Chiuderà il mese un concerto di una formazione speciale, The Modern Jazz Doctors, che si esibiranno il 28 ottobre alle 20.45, presso il Teatro del Collegio Astori. Si tratta di quattro medici uniti dalla grande passione per il jazz che riadattano le più note pagine di autori come Duke Ellington, Count Basie, G. Gershwin, Cole Porter. Diretto dal dott. Giuliano Perin vibrafonista, alla chitarra il dott. Maurizio Marzaro, al contrabbasso il dott. Giuseppe Randazzo e alla batteria il dott. Riccardo Manconi.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero a eccezione della marcia.

 

Fonte: Comunicato stampa
Ottobre in rosa: a Mogliano un mese di eventi per la prevenzione dei tumori al seno
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento