Montebellunese

Il cyberbullismo, il Blue Whale, i giochi che rubano l’identità reale e virtuale, il finto anonimato, il sexting sono solo alcuni dei temi che preoccupano molto  genitori, insegnanti ed educatori. Per questo è stato avviato in questi mesi, nella scuola media di Biadene (Istituto Montebelluna 2), il progetto “Smarteen Gener@tion: insidie e opportunità delle nuove tecnologie”, che punta a far conoscere di più le potenzialità e i rischi connessi con l’uso e l’abuso della tecnologia.

Quest’anno all’Istituto Maria Ausiliatrice la  festa di san Giovanni Bosco ha dato il via ufficiale anche ai festeggiamenti per l'anniversario della presenza in città delle Figlie di Maria Ausiliatrice, Congregazione fondata dallo stesso Don Bosco e da santa Maria Domenica Mazzarello. Previsti incontri culturali e formativi fino a luglio.

Incontro positivo tra sindaci e dirigenti dell'alberghiero e del Levi che ospiterà anche il prossimo anno le classi del Maffioli. A seguito dell’intesa raggiunta, proseguirà il confronto per la revisione della convenzione in atto tra la Provincia di Treviso ed il Comune di Montebelluna che riguardava la realizzazione del nuovo Levi e del nuovo Ipsia.

Per capire meglio la varietà e la complessità dell’universo al Museo di storia naturale e archeologia di Montebelluna è visitabile da alcune settimane la mostra “Viaggiatori del Cosmo - Meteoriti & Co”,  un percorso suggestivo attraverso l’affascinante e misterioso universo spaziale.

Performance, recitazione, filmati, balli, letture tutto per raccontare e rivivere la tradizione classica, quella dei latini e dei greci, che ha segnato indelebilmente la nostra storia ed esistenza. All’iniziativa parteciperanno più di 400 licei di tutta Italia.

Un volano culturale, un luogo dove incontrarsi e socializzare. Questa è l’idea dell’Amministrazione comunale di Montebelluna alla vigilia dell’inizio del restauro della Barchessa Manin, che sorge all’interno dell’omonimo parco, a pochi passi dal centro cittadino.

In Corte Maggiore 4 sono stati riuniti i servizi di Patronato e di Acli Service, oltre alla sede del locale Circolo Acli. “Cambiare sede non è solamente una questione logistica, organizzativa e di “marketing” ma è soprattutto, l’occasione per tornare a ripensare la propria presenza sul territorio, tra la gente", ha detto la presidente Laura Vacilotto.

La sezione archeologica del Museo civico di Montebelluna continua a rinnovarsi. Dal 23 settembre 2017, in occasione delle Giornate europee del patrimonio, sarà possibile visitare un nuovo percorso dedicato al restauro di importanti rinvenimenti archeologici inediti del territorio.

Nuova Risonanza magnetica all'Ospedale San Valentino di Montebelluna. L'attrezzatura clinica di ultima generazione, acquisita con un investimento di circa 1 milione e 400mila Euro, è stata inaugurata questa mattina dal Presidente della Regione.

I Comuni di Cornuda, Crocetta del Montello, Maser e Pederobba in rete per i servizi. Nasce proprio tramite questa stretta collaborazione il progetto Civico, network a supporto dei cittadini per rispondere ai bisogni in particolare delle famiglie, ma non solo. 

Edilizia scolastica al primo posto: con l’approvazione della destinazione dell’avanzo e l’aggiornamento del bilancio triennale, destinati 6 milioni di euro per la nuova scuola e per la messa a norma sismica della scuola elementare di Caonada.

Hanno preso posto nei vari istituti montebellunesi le foto dei magistrati consegnate lo scorso 23 maggio ai dirigenti scolastici che, assieme a quasi 400 studenti, avevano partecipato alla giornata dedicata alla legalità promossa dall'amministrazione comunale.

Si è tenuto ieri in municipio l'incontro tra il sindaco Marzio Favero ed i rappresentanti delle otto scuole paritarie montebellunesi. L'intenzione alla base della nuova convenzione triennale è quella di confermare il contributo annuale di 270 mila euro.

Si è tenuta ieri pomeriggio, in Provincia, l’inchiesta pubblica con audizione di tutti coloro che avevano presentato le osservazioni contro il progetto dell’Azienda Cementi Rossi che consentirebbe l’impiego di plastica come combustibile per riscaldare il forno per la produzione del cemento.