Montebellunese
stampa

Giavera, in trentamila alla festa multietnica

A Giavera del Montello sono arrivati visitatori da tutti i continenti… Italia compresa! Un esempio di dialogo e di collaborazione interculturale. Il prossimo anno sarà l’edizione dei “vent’anni”. Si è già al lavoro per mettere a fuoco temi, progetti, iniziative, impegni.

Parole chiave: giavera (28), ritmi e danze (13), ebadi (2), immigrati (150), integrazione (36)
Giavera, in trentamila alla festa multietnica

Sono stati quasi 30 mila i visitatori di “Rimi e danze dal mondo”, la manifestazione   interculturale che si è svolta nel parco di villa Wassermann a Giavera del Montello. E’ stato un magnifico esempio di dialogo concreto, al quale hanno partecipato visitatori da oltre 130 paesi: un caleidoscopio di culture, di musiche, di colori, di arte, di cucine etniche.  Si sono mobilitati più di quattrocentocinquanta volontari.

Un momento clou per la larga partecipazione lo spettacolo di Giobbe Covatta, comico, attore, scrittore che ha intrattenuto, con sottile ironia e provocazione, sui grandi temi di cui soffre il mondo, come le guerre, le ingiustizie sociali, la povertà, le intolleranze. E, soprattutto, più di 1.500 i partecipanti all’incontro con il premio Nobel per la pace Shirin Ebadi, avvocato iraniana, fortemente impegnata sul fronte dei diritti umani, della pace, della libertà e della convivenza tra i popoli. E’ stata intervistata dal giornalista e scrittore Gian Antonio Stella. Il sabato aveva dialogato con oltre centocinquanta giovani studenti dell’Università di Padova e delle scuole superiori del territorio.

“Respiri di coraggio” è stato il tema sul quale ci si è incontrati e si è riflettuto: il tutto nel segno della fiducia, della voglia di costruire un mondo con un’aria diversa, in cui si possano mettere in azione sogni, progetti, azioni condivisi.

L’edizione “Ritmi e danze dal mondo” 2014 sarà archiviata sicuramente come una delle più belle, per la partecipazione e per i risultati: quattro splendide giornate ricchissime dibattiti, di confronti, di manifestazioni culturali, di musica, di folclore, di colori, di sapori etnici. Tante le proposte negli stand allestiti da associazioni e gruppi di diversi paesi, con in primo piano i prodotti dell’artigianato e della terra.

Gli organizzatori sono già al lavoro per la prossima edizione. Sarà l’appuntamento con i vent’anni di “Ritmi e danze dal mondo”: una grande occasione di bilancio della lunga esperienza, incominciata timidamente 20 anni fa e sviluppatasi via via in un crescendo di presenze e di attività. Sarà anche l’opportunità per una rivisitazione di progetti e programmi da realizzare in un fertile dialogo con il territorio. Sono state stimolanti e incoraggianti, al proposito, le parole con il quale il nuovo sindaco di Giavera del Montello Maurizio Cavallin ha salutato i partecipanti a “Ritmi e danze dal mondo”. In ogni caso, i vent’anni saranno l’occasione non tanto per celebrare il cammino passato quanto per guardare alle sfide alle quali chiama un territorio che cambia e che chiede l’apporto di tutti per il bene di tutti. 

Fonte: Comunicato stampa
Giavera, in trentamila alla festa multietnica
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento