Montebellunese
stampa

Montebelluna: avviata la riorganizzazione dei parcheggi a pagamento

Il primo quarto d'ora di sosta in un parcheggio "blu" sarà gratuito dando la possibilità al cittadino di svolgere mansioni brevi, in seguito si pagherà 1 euro per la prima ora.

Parole chiave: montebelluna (193), urbanistica (23), parcheggi (18), centro storico (61), centro (234), marzio favero (27)
Montebelluna: avviata la riorganizzazione dei parcheggi a pagamento

Sono state concluse da parte di Abaco, azienda che gestisce per il Comune di Montebelluna la sosta a pagamento, le operazioni di segnatura dei nuovi posti auto “blu”, in linea con il nuovo piano sosta attivo dal 29 gennaio, quando la tariffa oraria è passata da 1,30 euro ad 1 euro e di pari passo, però, i parcheggi a pagamento aumentano di 147 unità.
La riorganizzazione dei parcheggi a pagamento è frutto di un confronto con Ascom, Mosaico e il gruppo di lavoro che ha guidato e progettato la pedonalizzazione del centro a Montebelluna.
“Dopo la sperimentazione – afferma il sindaco Marzio Favero -, viene confermato il «free time», ossia il primo quarto d’ora gratuito nei parcheggi blu, così che si limita ad una sosta breve per prendere un caffè, per acquistare il giornale o per disbrigare un’operazione rapida continuerà a non pagare nulla. Bisogna tuttavia premere il pulsante verde ed esporre il biglietto. Inoltre – continua Favero - il costo della prima ora scende a un 1 euro. Ciò è stato reso possibile grazie all’estensione delle aree a pagamento in via Silvio Pellico, in Corso Mazzini, in piazza Oberkochen e in via Roma dove si poneva il problema della scarsa rotazione degli autoveicoli parcheggiati in aree a disco orario. Rimangono gratuiti i parcheggi in Largo X Martiri – salvo il mercoledì mattina – nell’area Sansovino e in quelle di viale della Vittoria e in via Manin. Il biglietto del parcheggio interrato del Comparto 5 – Corte Maggiore sorvegliato con videotelecamere agli ingressi è di 1 euro ogni 2 ore e l’abbonamento annuale di 200 euro, mentre l’abbonamento annuale per i parcheggi in superficie è di 490 euro.
Rimarranno a disco orario solo i parcheggi nel tratto di corso Mazzini che va dal via Pellico fino al semaforo di viale Bertolini, e attorno al Palazzo Ex Inam (in via Giorgione ed in via Tintoretto).
Abaco, concessionaria del Comune di Montebelluna per la gestione dei parcheggi a pagamento, ha contribuito alla progettazione del Nuovo Piano Sosta, fornendo al Comune tutto il supporto tecnico-operativo richiesto, compresa la comunicazione all’utenza attraverso la realizzazione di una brochure informativa che ha distribuito nelle aree del centro.

Tutti i diritti riservati
Montebelluna: avviata la riorganizzazione dei parcheggi a pagamento
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento