Montebellunese
stampa

Montebelluna: viaggio nel tempo alla scoperta di "noi Sapiens"

La mostra “Sapiens. Da cacciatore a cyborg” nasce per spiegare il controverso mondo sapiens: quasi 700 reperti delle collezioni del Museo Civico di Montebelluna e più di 50 prestiti, raccontano un viaggio di 1.000.000 di anni dal nostro passato più remoto al futuro che verrà.

Parole chiave: homo sapiens (1), preistoria (1), montebelluna (205), museo (67), mostra (129)
Montebelluna: viaggio nel tempo alla scoperta di "noi Sapiens"

La mostra “Sapiens. Da cacciatore a cyborg” nasce per spiegare il controverso mondo sapiens: quasi 700 reperti delle collezioni del Museo Civico di Montebelluna e più di 50 prestiti, raccontano un viaggio di 1.000.000 di anni dal nostro passato più remoto al futuro che verrà.

Nata dalla collaborazione del Museo Civico di Montebelluna con la Soprintendenza ABAP per l’area metropolitana di Venezia e le province di Belluno, Padova, Treviso e il Polo Museale del Veneto, la mostra è realizzata grazie ad un team di curatori eccezionale le cui professionalità hanno permesso di intrecciare archeologia, arte, filosofia, tecnologia.

Gli oggetti del passato vengono interpretati con linguaggio contemporaneo e multidisciplinare per raccontare la nostra storia di scimmie dalle grandi idee mentre l’allestimento scenografico, coinvolgente e interattivo, consentirà di veicolare nozioni e concetti nell'ottica della piena accessibilità.

Nel corso degli ultimi decenni il Comune di Montebelluna ha provveduto al restauro di migliaia di reperti archeologici rinvenuti nel territorio, grazie alla mediazione del suo Museo Civico, al supporto tecnico-scientifico della Soprintendenza ABAP per l'Area metropolitana di Venezia e le province di Belluno, Padova e Treviso e al contributo finanziario della Regione del Veneto.

Anche se la finalità immediata del restauro è salvare i reperti dagli inevitabili fenomeni di degrado successivi al recupero, è comunque doveroso restituirli alla comunità mediante studi, allestimenti o altri eventi specifici. Purtroppo questo non sempre è possibile e spesso nei depositi dei musei si accumulano tesori preclusi ai visitatori. Non fa eccezione il Museo Civico di Montebelluna, i cui depositi conservano moltissimi reperti inediti.

Spiega il sindaco, Marzio Favero: “Da cacciatore a cyborg non è una provocazione, ma l’esplicitazione della tesi che fu cara all’antropologo Claude Lévis Strauss secondo la quale fra l’uomo contemporaneo che entra in borsa a Wall Street e l’uomo preistorico che si inoltrava nella foresta vi è una comunanza di strutture comportamentali, che sono razionali in quanto mediano le spinte dell’inconscio. La differenza sta nel potenziale tecnologico a loro disposizione per il controllo della natura e della società. Un mezzo artificiale primario comunque unisce l’umanità antica a quella contemporanea: il linguaggio, ove dimoriamo quando comunichiamo, rappresentiamo il mondo, immaginiamo il futuro.Ecco perché giova ribadire che l’archeologia ci offre le chiavi per interpretare non solo il passato, ma anche la nostra epoca, e ci soccorre per divinare le future possibilità di progresso offerte all’uomo dallo sviluppo della tecnica – o il rischio della sua involuzione nel cyborg, quale con-fusione fra fine e mezzo”.

Fonte: Comunicato stampa
Montebelluna: viaggio nel tempo alla scoperta di "noi Sapiens"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento