Padovano
stampa

Poesia religiosa, il premio diventa festival

Inizia il 4 dicembre a Camposampiero la trentaduesima edizione della rassegna, con numerosi eventi e diverse innovazioni. L'assegnazione del premio avverrà il 14 dicembre.

Parole chiave: premio poesia religiosa (3), poesia (7), spritualità (1), camposampiero (156)
Poesia religiosa, il premio diventa festival

Ricorre quest’anno la XXII edizione del Premio di poesia religiosa Città di Camposampiero. Dal 1972 ad oggi la manifestazione ha saputo assumere un profilo di spicco nel panorama culturale nazionale, sapendo riconoscere – spesso in anticipo - i grandi talenti della poesia contemporanea italiana e internazionale, annoverando tra i suoi premiati nomi come Giovanni Raboni, Italo Alighiero Chiusano, Davide Rondoni, Bino Rebellato e recentemente Olga Sedakova.
Il Premio pone la sua attenzione sulla componente spirituale dell’essere umano e nel suo rapporto con il divino. Il premio è  aperto al pubblico come Concorso a bando, e vanta una Giuria in cui la presidente, la celebre scrittrice armeno-padovana Antonia Arslan, è affiancata dal poeta Alessandro Rivali, dalla studiosa Elda Forin Martellozzo e dalla filosofa Siobhan Nash Marshall.
Programma ricco di eventi
Momento centrale della manifestazione è la cerimonia di assegnazione del Premio, che si terrà domenica 14 dicembre, alle 9.30, presso l’Auditorium dei Santuari Antoniani. Durante la premiazione verranno declamati alcuni brani dell’opera vincitrice, alla presenza degli autori e dei membri della giuria. Sempre in questa occasione, verranno premiati i vincitori della Sezione Giovani del Premio, comprendente un’unione di poesia e fotografia. La mattinata, la cui conduzione è affidata al presentatore Luca Marin sarà allietata da intermezzi musicali proposti dall’orchestra Arti Sonore, diretta dal maestro Tirindelli.
L’Amministrazione guidata dal sindaco Katia Maccarrone, ha voluto per questa ventiduesima edizione, in linea con gli indirizzi del Comitato Organizzatore, guidato dalla presidente Raffaella Pagetta, una programmazione particolarmente ricca di appuntamenti che abbracciassero non solo la poesia, ma anche altri linguaggi espressivi, facendogli assumere la forma sempre più articolata di un “festival”.
“Ringrazio la Presidente  - dice il Sindaco - per l’impegno profuso e tutti i componenti del comitato e delle giurie, assieme all’Ufficio Cultura del Comune. Grazie al lavoro di tutti anche questa edizione del premio si configura come l’evento culturale di maggior pregio per Camposampiero”.
L’apertura il 4 dicembre
La manifestazione si aprirà la sera del 4 dicembre alle 20.30 ai Santuari Antoniani, dove padre Oliviero Svanera, teologo morale e pastorale già guardiano dei Santuari, presenterà il suo nuovo libro “Amori feriti. La chiesa in cammino con separati e divorziati”.
Seguirà in ordine cronologico la giornata dedicata ai giovani: il 6 dicembre alle ore 10.00 presso la palestra dell’Istituto Pertini i ragazzi delle Scuole Superiori locali incontreranno la scrittrice Michela Murgia, autrice, tra gli altri libri, del pluripremiato “Accabadora” e “Il Mondo deve sapere”. Il Premio comprende già da diversi anni una sezione del concorso riservata ai giovani, che unisce le forme espressive del componimento prosaico o poetico con la fotografia, e nelle ultime edizioni, ha visto nel programma una giornata dedicata proprio al mondo giovanile.
La rassegna di personaggi prosegue poi con l’incontro con la vincitrice del 2012, la poetessa Serena dal Borgo, martedì 9 alle ore 15.30 in Sala Filarmonica.  
L’atteso concerto classico dell’8 dicembre si svolgerà come da tradizione alle 20.45 presso la Chiesa dei Frati e consisterà nel maestoso Oratorio “Le Stagioni” di F. J. Haydn per soli, coro ed orchestra, eseguito dalla Circle Symphony Orchestra di Cittadella.
Serata invece dedicata al teatro quella di mercoledì 10 alle 20.45 presso l’Auditorium dei Santuari Antoniani verrà messa in scena la rappresentazione “Vergine Madre: canti, commenti e racconti di un’anima in cerca di salvezza”, ispirata alla divina Commedia di Dante Alighieri, di e con Lucilla Giagnoni, nome illustre del panorama teatrale nazionale,  che ha avuto innumerevoli e varie collaborazioni tra cui - solo per citarne alcune - con Alessandro Baricco, Sebastiano Vassalli, Alessio Bertallot.
I biglietti per il concerto e per lo spettacolo teatrale sono disponibili in prevendita presso la libreria dei Santuari Antoniani e presso la tabaccheria La Torre, in contrà Rialto 5 a Camposampiero, al prezzo di 5 euro per il concerto + teatro, 2 euro per il solo teatro.

Poesia religiosa, il premio diventa festival
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento