Padovano
stampa

Riparte la Casa di spiritualità di Camposampiero

Dopo mesi di forzata pausa i Santuari Antoniani presentano 24 inizitive tra corsi, incontri a tema, seminari e conferenze guidate da qualificati relatori religiosi e laici

Riparte la Casa di spiritualità di Camposampiero

C’è tanta voglia di ripartire alla Casa di spiritualità dei Santuari antoniani di Camposampiero, dopo la forzata cancellazione di tutte le attività programmate degli scorsi mesi a causa della pandemia. “Ripartiamo insieme” è infatti il sottotitolo del programma di proposte elaborato per i prossimi 12 mesi, ottobre 2020-settembre 2021, dalla comunità dei francescani conventuali, e in particolare da fra’ Nicola Zuin (52 anni, in precedenza all’eremo S. Felice di Cologna Veneta), che ha assunto la responsabilità della Casa a metà dello scorso gennaio, in avvicendamento al responsabile precedente fra’ João Benedito Ferreira de Araujo.

Malgrado la contingente situazione sanitaria abbia condizionato le modalità di accesso alla Casa di spiritualità che, per rispettare le linee guida dei vari Dpcm, si è dovuta dotare di un protocollo di accoglienza sicura e di strumenti adeguati per evitare assembramenti, il responsabile e i suoi collaboratori sono pieni di entusiasmo e di fiducia per il futuro.
“La Casa di spiritualità - afferma fra’ Nicola - vuole essere un’oasi di pace e un luogo in cui fare esperienza di quella sana inquietudine che animò sant’Antonio nella sua ricerca ininterrotta dell’imitazione di Cristo. A chi varca le soglie della Casa desideriamo offrire la nostra cortesia e affabilità per favorire una autentica esperienza di Dio nella semplicità francescana. In questi vent’anni di vita la nostra Casa si è rivelata luogo ideale non solo per vivere la consueta settimana annuale di esercizi spirituali, ma anche per svolgere convegni, meeting, seminari, corsi di formazione proposti sia da noi che da organizzazioni esterne, siano esse religiose o laiche. Non solo, ma anche singoli pellegrini e gruppi parrocchiali ecclesiali che giungono qui sulle orme di sant’Antonio, così come tutti i cercatori di Dio, da noi possono trovare accoglienza e accompagnamento per continuare il loro cammino di fede, di amore e di speranza”.

Il programma predisposto si articola in 24 tra corsi, incontri a tema, seminari, conferenze guidate da qualificati relatori religiosi e laici, e che si svolgeranno in circa 230 unità temporali tra serate, pomeriggi o intere giornate. Il tutto organizzato seguendo tre principali filoni: la relazione con Dio, la relazione con l’uomo e la relazione con il creato.

Nel primo filone, la relazione con Dio, spiccano la lectio divina settimanale e mensile, gli esercizi spirituali, la lettura completa della Bibbia, l’incontro con il Vangelo di Marco (organizzato in sinergia con la Collaborazione pastorale Antoniana), un corso per essere accompagnatore spirituale. Per il filone della relazione con l’uomo si evidenziano la Scuola per leader, il corso per essere facilitatore e moderatore, il percorso per genitori, e la novità di quest’anno la Mindfulness – Protocollo Mbsr (pratiche e metodi di meditazione per gestire stress, dolore, malattie). Per la relazione con il creato, da segnalare i ritiri per laici in otto sabati pomeriggio su tematiche dei nuovi stili di vita, in linea con la Laudato Si’. Dettagli del programma, che copre un’ampia fascia di interessi e sensibilità sia religiose che civili, sono reperibili sul sito www.casadispirititualita.it e sui canali social: www.facebook.com/casadispiritualitasantuari; ww.twitter.com/casaspirituale.

Tutti i diritti riservati
Riparte la Casa di spiritualità di Camposampiero
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento