Postumia

"Oasi Notte" rilancia la sua proposta culturale all'Oasi di S. Cristina con lo scopo di analizzare il percorso culturale dell'uomo contemporaneo in un clima rilassante e di quiete ma anche di isolamento e introspezione quale la sera propone.

Il nuovo lavoro di Tiziana Di Masi, che ha debuttato a Bologna per la visita di papa Francesco, è dedicato ai volontari. Le sue storie, dopo i temi dell’antimafia quotidiana e dell’acquisto consapevole, per la prima volta accendono i riflettori sull’Italia che ha deciso di impegnarsi e di mettersi in gioco.

I nuovi uffici si trovano in vicolo Verdi 16, in una posizione comoda da raggiungere anche dai cittadini degli altri comuni coinvolti: Ponzano, Povegliano, Spresiano e Maserada. E' presente un distributore automatico di sacchetti funzionante 24 ore su 24, che consente di velocizzare le operazioni di ritiro evitando le code.

In questi giorni villa Lattes ha riaperto le sue porte alla cittadinanza. Gli spazi interni sono ora dotati di una trentina di automi unici, dai carillon alla “monferrina” e all’armonium, risalenti dal XVIII al XX secolo.

Nella chiesa di Badoere, dopo l’inaugurazione del 25 marzo scorso voluta dal parroco don Mario Basso, è tornato il dipinto “Madonna con Bambino e santi”, tela che era collocata in sacrestia, si trovava in pessime condizioni di conservazione e che l’accurato intervento di restauro ha riqualificato.

In essa i visitatori potranno ammirare antiche oleografie, incisioni, tele, statue raffiguranti santi, molto venerati nelle nostre campagne e nel culto domestico. Saranno esposti anche libri di pietà usati dai nostri “vecchi” insieme a un’interessante raccolta di “santini”.

Addobbata a festa come una sposa. Così si è presentata la chiesa di Castagnole domenica 15 aprile scorso, per il giubileo dei suoi 250 anni. Nell’occasione il Vescovo, mons. Gianfranco Agostino Gardin, ha presieduto la messa solenne delle 10.30.

Il presidente della Regione Luca Zaia ha inaugurato oggi l’intervento con cui è stato realizzato un nuovo sottopasso ferroviario veicolare e ciclopedonale e di viabilità di raccordo in nuova sede nel comune di Paese, lungo la strada che conduce a Quinto.

Si è tenuta venerdì 23 marzo scorso, nella sala polivalente della parrocchia di Paese, la conferenza “Un paese tra cave e rifiuti” indetta dal Comitato cava Campagnole. A trovare opposizione nei cittadini è il progetto di trasformare la cava in un enorme deposito di materiali "ufficialmente" inerti.

“L’area di Paese è già compromessa a livello ambientale e il nuovo impianto di recupero di rifiuti speciali andrebbe ad aggravare la situazione. Come intende muoversi la Regione per tutelare il territorio e chi lo abita?”, domanda il consigliere.

Gli amministratori dei Comuni di Breda di Piave, Carbonera, Maserada sul Piave, Ponzano Veneto, Povegliano e Villorba dopo un lungo, ma proficuo lavoro hanno raggiunto l'obiettivo di redigere ed approvare il nuovo regolamento dei Servizi Sociali. Questo traguardo porterà alla gestione associata dei Servizi.

In occasione della data del suo compleanno (Tognana è nato a Treviso l’11 febbraio 1872) e del 60° anniversario dalla sua morte (avvenuta a Santa Cristina il 18 febbraio 1958), la comunità cristiana di Santa Cristina si è riunita in entrambe le scorse domeniche per due rispettive messe solenni in onore del suo pastore.

Terna, gestore della rete elettrica nazionale, ha installato sui suoi sostegni elettrici presenti nella riserva naturale due grandi nidi metallici, per invitare alla sosta e permettere la nidificazione della sempre più numerose cicogne selvatiche.

Iniziative di Caritas e Gruppo missionario: un progetto in crescendo nato sulla base di esigenze concrete e nel segno della fraternità. Spesso e volentieri andando anche oltre schemi o binari prestabiliti. “La società di problemi ne ha molti, certo, ma noi proviamo a fare la nostra parte, allungando una mano a chi chiede aiuto”. 

La sede del centro appena inaugurato è alle ex scuole di Pezzan. Questo primo passo costitutivo è stato confortato dalla disponibilità di ben 12  volontari, interessati a dare una mano per stare accanto ai malati e alle loro famiglie.

La cerimonia, presieduta dal parroco don Giuseppe Tosin, assistito dal diacono don Oscar Pastro, si è svolta a mezzogiorno sul sagrato della chiesa nella festività di sant'Antonio abate  ed è stata anticipata da una preghiera composta da santa Teresa di Calcutta.

Pranzo dell’Epifania nella chiesa di Lancenigo: seduti ai tavoli poveri, senza fissa dimora, persone richiedenti lo status di rifugiato e parrocchiani. L’evento è stato organizzato dalle parrocchie di Lancenigo, Catena e dalla Comunità di Sant’Egidio di Treviso.

La Giunta ha approvato due delibere, presentate dagli assessori all’ambiente Gianpaolo Bottacin e all’energia Roberto Marcato, in cui sono state bocciate le richieste di autorizzazione degli impianti di cogenerazione mediante pirogassificazione, da realizzarsi nei comuni di Paese e di Gaiarine.

Assegnati i lavori di ristrutturazione, adeguamento e ampliamento. Il costo complessivo dell’operazione, a carico del centro di servizi, ammonta a 2,5 milioni di euro, dei quali 1,8 milioni per i soli lavori e il restante importo per arredi e attrezzature.

Dal 5 al 19 novembre a Postioma si ricorda l'artista veneto. Nella chiesa settecentesca di Postioma, infatti, si può ammirare il ciclo di affreschi che Canal dipinse nel 1817, ed ora la mostra “Giambattista Canal, un artista tra Tiepolo e Canova” ricostruisce l’ambiente in cui il pittore veneziano ha operato.

La mostra fotografica, allestita in oratorio a cura del circolo culturale “Giuseppe Corazzin” illustra le tappe salienti dell’azione pastorale del sacerdote, che per ben 61 anni guidò e condusse la sua gente sia sul piano ecclesiale che civico, attraverso eventi lieti e amari come le due guerre mondiali.

Torna “Casa Marani in festa”, il tradizionale appuntamento conviviale dedicato a tutti coloro che hanno contribuito con il loro aiuto al centro servizio per anziani. Anche quest’anno l’appuntamento si declina in tre diversi momenti con altrettanti ricchi programmi

La ditta Canzian "ha stipato illegalmente circa 50 mila metri cubi tra materiali e rifiuti pericolosi - denuncia il consigliere -. Negli ultimi cinque anni la Regione Veneto ha diffidato la ditta a portare via materiali e rifiuti ben quattro volte, ma nulla è accaduto".

Il Comune che più di ogni altro fa i conti con i “buchi neri” causati dalla crisi e da iniziative private troppo avventurose, dall’ex Panorama alla Maber, cerca di ripartire
da una parte con il progetto guidato dall'imprenditore, che si augura di essere il volano per un coinvolgimento dal basso; dall’altra con il “biologico”, grazie al “prosecco made in Pontebbana”. Il sidnaco Serena ci crede. Ma l’opposizione accusa: “Finora i processi non sono mai stati guidati”.

Alla cruciale domanda “avete fatto o avete intenzione di fare causa?” Giovanni Mazzobel sorride e risponde: “E perché mai? Ci costa meno pagare le riparazioni del tetto che la parcella dell'avvocato!”.

Il Tribunale di Treviso dà ragione all'ex macellaio Guido Favaro: il colosso irlandese dei voli low cost deve pagare i danni causati al suo tetto. Ma la compagnia aerea non ci sta. E a Quinto non è l'unico ad aver avuto questi problemi. "E’ ora di fare qualcosa di concreto” afferma il sindaco Dal Zilio.

Benedetta dal Parroco di Villorba la nuova stanza di preghiera che ospiterà tutti coloro che vogliono dedicare del tempo alla fede e alla riflessione. All'inaugurazione di mercoledì 24 erano presenti anche il sindaco e la presidente di Casa Marani.