Postumia

Si ripete sovente che la scuola dovrebbe educare al rispetto del diverso e diventare palestra per l’integrazione di tutti, a cominciare dai più deboli. A Paese ci stanno provando, attraverso due progetti ambiziosi che utilizzano come strumento il gioco, entrambi messi in campo dall’istituto comprensivo Casteller, diretto da Paola Rizzo.

Il progetto, coordinato dalla dirigente scolastica Emanuela Pol su impulso dell’assessore alle politiche giovanili Francesco Soligo, è stato avviato lo scorso anno ed ha visto un entusiastico coinvolgimento di insegnanti ed alunni.

“Come l’amministratore della parabola del Vangelo, anche tu, Enrico, lasci oggi a tutti noi tanti beni da amministrare e far fruttare, dopo averli abbondantemente fatti fruttare a tua volta”. Queste le parole di mons. Paolo Bizzeti, vicario apostolico per l'Anatolia, durante le esequie.

Dallo scorso autunno due parroci in solido, don Roberto Cavalli e don Matteo Volpato, guidano le tre parrocchie di Ponzano Veneto, Paderno e Merlengo. Una novità importante alla vigilia della visita del Vescovo e dell’istituzione della Collaborazione pastorale. Avanza nei fedeli laici l’idea che questo possa essere un passaggio fecondo.

Una struttura per alleggerire le famiglie dal peso di malattie che le costringe a non perdere mai di vista il proprio caro aprirà il prossimo 15 dicembre. A gestire il nuovo servizio, supportato da Ulss 9 e del Comune, sarà l’associazione  volontari San Martino di Paese Anteas.

Nell'ambito del progetto “Ponzano Veneto sicura”, l'Amministrazione comunale promuove la sicurezza partecipata dei cittadini. Lunedì 14 dicembre 2015 alle ore 20,45 presso il Salone della barchessa di Villa Serena si terrà un incontro pubblico di presentazione dell'iniziativa.

Grandi protagonisti della manifestazione organizzata dalla Pro Loco saranno i prodotti tipici di stagione dell’area castellana, in particolare i kiwi. Parrocchia in festa per il premio San Martino alle suore.

L'anniversario coincide con il secolo di presenza delle suore Francescane. La messa solenne delle 11 è stata presieduta da mons. Mario Salviato, vicario episcopale per la Pastorale, concelebrata con il parroco don Giuseppe Tosin e numerosi sacerdoti.

Il documento viole essere non solo un biglietto da visita ma uno strumento utile per capire la missione dell’Ipab e l’offerta dei servizi. Per Daniela Zambon, Presidente del Consiglio di Amministrazione, è fondamentale sfruttare i canali della comunicazione per avvicinare ospiti a familiari e l’Ente stesso alle comunità.

Per scelta della Provincia di Treviso, il servizio mensa svolto dalla società cooperativa cesserà dal 31 luglio. La prospettiva è quella che da settembre il servizio fornito sia ai dipendenti dell’Ente provinciale che gli istituti scolastici di Lancenigo di Villorba non riparta.

Questa stamattina la Prefettura di Treviso ha disposto il trasferimento di due corriere cariche di 100 profughi. Sono quelli che si trovavano all’ex Trevisoservizi a cui si sono aggiunti gli stranieri lasciati sulla strada a Villorba e portati dal sindaco Serena in pullman a Treviso.

Il 12 giugno Consiglio d’Istituto straordinario in cui discutere le eventuali misure da mettere in atto a seguito dell’annullamento del licenziamento dell’ex dirigente di segreteria, Davide Gabrieli. La dirigente, Emanuela Pol, esprime sconcerto e preoccupazione.

La ristrutturazione della struttura per anziani, gestita da Casa Marani, è in ritardo. Quando sarà ultimata potranno essere ospitati 87 ospiti e saranno avviati nuovi servizi. Intanto non mancano le polemiche.

“La ricchezza della famiglia va testimoniata nel quotidiano; la bellezza del matrimonio si trasmette per contagio non parlandone soltanto”. Mons. Bonetti, già direttore dell'Ufficio Nazionale per la pastorale della famiglia della C.E.I., parla così alla comunità di Arcade.

La Caritas della Collaborazione pastorale si attiva per recuperare gli alimenti eccedenti e non somministrati presso le mense scolastiche della zona. Tredici le famiglie che beneficiano del servizio.

Sabato 25 aprile si entra nel vivo con una giornata fitta di eventi adatti a tutti i gusti nella splendida cornice settecentesca della Rotonda di Badoere. Si prosegue fino al 3 maggio.

Una serie di laboratori che hanno coinvolto la comunità e si sono conclusi con il pranzo collettivo, su una tavola imbandita a puntino dai ragazzi con la sindrome di down. L’iniziativa rientra nell’ambito del Mercato dei Saperi.

Oltre 40 persone dalla cittadina di Arborea, in provincia di Oristano, citttadina gemellata con Villorba, sono state ospiti dell’Amministrazione villorbese nello scorso fine settimana.