Postumia
stampa

Amministrative Arcade: due idee diverse a confronto

Mario Pavan e Fabio Gazzabin sono i candidati sindaco. Si tratta di due persone navigate a livello di esperienza politica: uno è già stato sindaco negli anni ‘90, l’altro è strettamente legato a Zaia. Molte le sfide per un Comune piccolo e densamente abitato, che sarà toccato dalla nuova Superstrada pedemontana

Amministrative Arcade: due idee diverse a confronto

Nella prossima tornata elettorale per le amministrative del 20 e 21 settembre sono due i candidati che si propongono a primi cittadini di Arcade: Mario Pavan e Fabio Gazzabin, entrambi navigati in fatto di amministrazione pubblica.

Mario Pavan, 64 anni, imprenditore, già sindaco negli anni novanta e prima ancora assessore e consigliere, si presenta agli elettori con una lista in cui spiccano diversi candidati giovani, un candidato capolista, Paolo Boscarato, già sindaco di Arcade dal 1995 al 2005 e altri già addentro alla politica locale.
Il programma della lista “Civica per Arcade”, che ha come motto “Solide esperienze e giovani idee per rinnovare il paese”, è incentrato sui temi dei giovani, degli anziani, della promozione della salute e dell’ambiente, della scuola, sport e associazionismo, della viabilità e manutenzioni stradali, delle attività produttive, delle energie rinnovabili, trascurati - a detta del candidato Pavan - dall’attuale Amministrazione.

Fabio Gazzabin si propone a primo cittadino con la lista “Progetto Arcade”.
Già stretto collaboratore di Luca Zaia, 63 anni, assessore al Bilancio dell’Amministrazione arcadese uscente, presenta una civica (con l’appoggio della Lega) parzialmente rinnovata rispetto alla compagine attuale, con l’inserimento di alcuni giovani. Il programma ha come titolo: “L’esperienza al servizio dei cittadini” e si focalizza su: sicurezza e ordine pubblico, viabilità sovracomunale, lavori pubblici, pianificazione urbanistica, sostegno all’istruzione, agricoltura e territorio, giovani e associazioni, cultura e storia.
Due programmi sicuramente ambiziosi e agganciati alle esigenze della comunità locale che consta di 4.500 abitanti, concentrati negli otto chilometri quadrati di territorio del secondo più piccolo Comune della Marca trevigiana, densamente abitato e stretto al confine sud dalla nuova Superstrada pedemontana.

E’ forte nel territorio la domanda di un rapporto sempre più stretto e fattivo tra cittadini e cosa pubblica, dati i numerosi fronti di disagio sociale emergenti nella società in continua trasformazione, a cui si aggiunge l’insidia pandemica in atto, che richiede coesione nel tessuto sociale tra le tante componenti della comunità, da quella civica a quella religiosa, passando per l’importante rete associativa che caratterizza la realtà arcadese.
Ai due candidati, l’augurio di riuscire ad ascoltare e venire incontro alle numerose incognite della popolazione, non ultima quella della scuola dell’infanzia che ha bisogno di sostegno in prospettiva.

Tutti i diritti riservati
Amministrative Arcade: due idee diverse a confronto
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento