Postumia
stampa

Catena: la Postumia diventa strada comunale

Arriva in Giunta a Villorba l’informativa che prevede che la Postumia Romana passi sotto la gestione del Comune, con il contemporaneo passaggio della via Scattolon a strada provinciale.

Parole chiave: postumia (4), villorba (68), catena (5), traffico (38), viabilità (88)
Catena: la Postumia diventa strada comunale

Lunedì 26 gennaio è arrivata in Giunta a Villorba la comunicazione della Provincia di Treviso sul via libera allo “scambio” nella gestione delle due arterie del territorio di Villorba: la Postumia romana passa sotto la gestione del Comune e la recente variante nord (via Scattolon) diventa strada provinciale.
Dopo il passaggio del documento di informativa fra Sindaco e Assessori, il declassamento della Postumia Romana approderà all’approvazione del Consiglio comunale, già previsto per le prime settimane di febbraio.
«Alla prossima assemblea di Consiglio andremo a discutere il passaggio che attendiamo da tempo e che qualcuno aveva voluto ostacolare - ha spiegato il sindaco Marco Serena - . Da quel momento, si dovrà attendere solamente la pubblicazione sul B.u.r. (Bollettino Ufficiale della Regione) del decreto del Presidente della Provincia di Treviso. Una volta completata la procedura burocratica potremo finalmente progettare quegli interventi che ci consentiranno di mettere in completa sicurezza la viabilità di Catena, troppe volte teatro di incidenti che hanno segnato la nostra comunità, e di avvicinare maggiormente fra loro due “sponde” della stessa località». La richiesta era stata effettuata dal Comune in seguito ad una raccolta di firme dei cittadini di Catena.

Fonte: Comunicato stampa
Catena: la Postumia diventa strada comunale
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento