Postumia
stampa

"Centro donne libere dalla violenza": campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi

Guarda che ci riguarda: il Centro delle Donne libere dalla violenza presenta la campagna di raccolta fondi per sostenere le donne e i loro figli a uscire da situazioni di maltrattamento. In programma l’open day del centro, il 10 dicembre, e uno spettacolo teatrale in collaborazione con Zelda Teatro il 12

Centro donne libere dalla violenza

Guarda che ci riguarda è la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi promossa dal Centro delle donne libere dalla violenza che quotidianamente accoglie e aiuta le donne e i loro figli a uscire da situazioni di maltrattamento. Per inaugurare la campagna, la sede del Centro, a Quinto di Treviso, in via Piave 10, sarà aperta venerdì 10 dicembre dalle ore 16 alle 19 alle cittadine ai cittadini che vorranno incontrare le operatrici e conoscere i servizi e le attività proposte, con un brindisi gentilmente offerto da Perlage Winery.

Promosso e coordinato dalla cooperativa La Esse e dalla Casa religiosa Domus Nostra, il Centro è stato inaugurato ad aprile 2020, quando le misure restrittive adottate in piena emergenza Covid-19, hanno fatto sì che aumentassero la difficoltà nel richiedere aiuto da parte di una donna costretta alla coabitazione forzata con un uomo maltrattante. Lo confermano anche i dati raccolti dall'Istat così come gli accessi al Centro: dall’apertura e fino a novembre 2021 sono pervenute 159 richieste di informazioni, aiuto e orientamento, sono state prese in carico 86 donne, di cui 59 con figli, sono state svolte consulenze legali per 32 donne e consulenze psicologiche per 27 donne.

"Le storie incontrate in questi mesi riguardano donne di tutte le età e provenienti da diverse condizioni sociali. Il lavoro sul campo ci spinge a interrogarci, come comunità, su questo fenomeno diffuso che possiamo combattere solo attraverso un cambiamento culturale - affermano le coordinatrici del Centro - per noi è fondamentale poter offrire servizi come il supporto legale, il supporto psicologico, l’aiuto nell’inserimento lavorativo, i laboratori per i figli".

Avviata a pochi giorni dalla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, la campagna #guardacheciriguarda è un invito a coinvolgere le persone e il territorio contro le situazioni di violenza intra familiare che riescono a mantenersi grazie ai silenzi e all'isolamento. In occasione dell’open day, venerdì 10 dicembre, saranno disponibili per l’acquisto gli oggetti realizzati dal laboratorio Officina delle api, uno spazio in cui le donne accolte nei Servizi di Accoglienza si sperimentano nella creazione di prodotti di sartoria etnica creativa per trovare o ritrovare, con le operatrici e i volontari, un percorso verso l’integrazione socio-lavorativa.

A sostegno della campagna andrà anche il ricavato dello spettacolo teatrale Una donna sola, di Dario Fo e Franca Rame riproposto nell’interpretazione di Marica Rampazzo per la regia di Filippo Tognazzo, in collaborazione con Zelda Teatro, domenica 12 dicembre alle ore 17, a Preganziol, in Sala Granziol, con il patrocinio del Comune di Preganziol.

Ingresso unico 7 euro, prenotazioni: https://www.zeldateatro.com

La campagna di raccolta fondi #guardacheciriguarda è attiva fino a fine marzo 2022 on line, è possibile donare con carta di credito o paypal: https://www.gofundme.com/f/guarda-che-ci-riguarda.

Informazioni: Centro delle donne libere dalla violenza, via Piave 10, Quinto di Treviso (Treviso) centro.antiviolenza@donnelibere.org.

Fonte: Comunicato stampa
"Centro donne libere dalla violenza": campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento