Sandonatese

Spiega don Mario Rossetto, parroco di Noventa: “Abbiamo già sperimentato le ricchezze che possono nascere da questo incontro: dialogo e scambio tra sacerdoti, tra religiosi, diaconi e poi soprattutto tra i laici. Sembrava impossibile all’inizio come idea, per la distanza interposta dal fiume, ma invece che separare, pare che esso a suo modo avvicini”.

Già allestito il Luna Park in via Pralungo, che durerà fino al Primo Maggio. "Di fatto si è passati da festa a festival – preannuncia il sindaco Andrea Cereser – sullo stesso modello della Maramacoea, il cartellone di eventi settembrino che anticipa le Fiere".

Le comunità di Meolo, Losson e Marteggia hanno accompagnato durante la Veglia pasquale di sabato 31 marzo tre bambini delle elementari e una ragazza di terza media che hanno ricevuto il battesimo. Alcuni di loro, insieme alle famiglie e alle catechiste ci raccontano la loro Pasqua.

Alloggi a basso costo per giovani coppie nel cuore di quella che sarà la Porta Nord. È il progetto approvato dal Consiglio comunale denominato Case per Gio.co. (acronimo per giovani coppie). Con l'obiettivo di riqualificare l'area in via Mussetta di Sopra.

Produzione media di rifiuti scesa di 50 kg per persona in 5 anni. Differenziata aumentata di 5 punti nello stesso periodo. E, soprattutto, risparmio di oltre 30mila euro sul servizio, con bollette un po’ più leggere. Sono i dati principali emersi dal Piano finanziario per il servizio di gestione dei rifiuti urbani 2018, approvato ieri dal Consiglio.

Prende il via nel Veneto Orientale un innovativo progetto per diciottenni in comunità tutelari che, al compimento del 18° anno, devono intraprendere un percorso di reinserimento sociale e di autonomia, abitativa, economica, lavorativa.

Tra i vari appuntamenti spicca l’iniziativa di Musile: “Non di solo pane”, una lectio all’ora di pranzo per vivere insieme il digiuno e nutrire l’anima di Parola di Dio nel tempo del pasto. Anche la parrocchia di San Giuseppe Lavoratore, propone una serie di iniziative per vivere più profondamente a Quaresima.

Ultimo week-end ricco di iniziative in tutti i comuni della zona. Doppio appuntamento per il Carnevale sandonatese, organizzato dall’Amministrazione comunale e dalla Pro Loco.

Si sono conclusi a metà dicembre gli incontri che l’Amministrazione comunale di San Donà di Piave ha tenuto con la cittadinanza nelle frazioni e nei quartieri della città. La novità più importante del nuovo anno è la possibilità di smaltire i pannolini in alcune campane allestite in vari punti della città.

L’iniziativa, oltre a celebrare il Natale per i piccoli degenti e le rispettive famiglie, era aperta anche alla cittadinanza, che volentieri si è unita numerosa per fare festa, senza dimenticare la solidarietà e l’aspetto religioso con don Eros Pellizzari, cappellano dell’ospedale.

Non sarà più necessario tenere i pannolini e i pannoloni in casa per una settimana. Dal 1° gennaio i neogenitori e chi assiste persone in condizioni di fragilità potrà conferire i pannolini igienici in campane distribuite in città in qualunque momento lo ritenga opportuno, senza costi aggiuntivi.

Molte le iniziative nel territorio, con il comune di San Donà come capofila, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, voluta dall’Onu il 25 novembre

Lo comunica il sindaco Cereser. L’intervento è costituito da due ambiti distinti. Il primo prevede lo scavalcamento della Triestina a Calvecchia. Il secondo riguarda la realizzazione di un asse di comunicazione parallelo a via Armellina, tra Passarella e Caposile.

Novità assoluta di questa edizione della Fiera del Rosario è stato il ruolo da protagonista della ex-Confrutta, destinata ad ospitare in futuro la manifestazione, che nei tre giorni di Fiera è stata aperta al pubblico diventando un vero “Urban Centre”.

Il trend delle donazioni è in aumento e l’Ulss4 si pone ai vertici in regione per quanto riguarda questa tipologia di attività tuttavia, in occasione del “Giorno del Dono” la direzione generale ha voluto rilanciare questo tema con una nuova campagna di sensibilizzazione denominata #Iomidono.

Puntuale come sempre, arriva anche quest’anno a San Donà di Piave, il momento della Fiera del Rosario campionaria d’autunno, che si terrà nei giorni 30 settembre, 1 e 2 ottobre nei padiglioni di via Pralungo. L’inaugurazione è fissata per sabato 30 settembre alle 9.30, alla presenza del presidente del Veneto, Luca Zaia.

"Le Forze dell’Ordine rilevano una ripresa delle truffe agli anziani – avverte il sindaco Andrea Cereser – L’unico modo per evitarle è la prevenzione. Ilruolo principale lo hanno i parenti avvertendo i propri cari".

L’opera può essere inserita, dal punto di vista artistico nel gotico internazionale sviluppatosi tra il 1350 e il 1450 nell’Europa centrale. Sarà esposta in chiesa in attesa della sua definitiva collocazione.

Il fascicolo sulla morte della coppia di genitori e del figlio di 11 anni avvenuta ieri nell'area della Solfatara di Pozzuoli è stato aperto dalla procura di Napoli per l'ipotesi di omicidio colposo plurimo, per verificare in primo luogo se vi sia stata una inosservanza delle norme di sicurezza. Il piccolo Alessio è con i nonni.

A Croce di Piave, iniziative per il centenario della nascita della poetessa. L’intero paese è mobilitato per ricordare la sua storica “maestra”. Ma non mancano gli appuntamenti anche nel resto del Sandonatese.

Molta impressione ha suscitato la morte della piccola Sofia all'ospedale di Trento. La bimba era stata accolta il 13 agosto dal punto di primo intervento di Bibione. Intervista al dottor Luigi Nicolardi, direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’Ulss4.

Questo il dettaglio delle persone curate nelle strutture di emergenza dell’Ulss4 con ferite derivate dall’evento atmosferico: pronto soccorso di Jesolo 50; pronto soccorso di San Donà 6; punto di primo intervento di Bibione 19; pronto soccorso di Portogruaro 30.

Il procedimento per il riutilizzo temporaneo prevede l’individuazione dei luoghi in stato di abbandono attraverso specifici avvisi da parte dell’Amministrazione, recependo le manifestazioni di interesse dei privati.

Si tratta del primo progetto sperimentale in Italia ad impiegare un drone in ambito medico-sanitario per salvare la vita alle persone e, ottenute le rispettive autorizzazioni, da inviare in zone difficilmente raggiungibili dai mezzi di soccorso.