Sandonatese
stampa

Giffoni film festival: quella di San Donà è una presenza che cresce

Già da alcuni anni, le attività di Giffoni stanno coinvolgendo il territorio sandonatese e quest’anno, a causa della pandemia da Covid 19, le attività si sono allargate a ben 51 hub internazionali, con San Donà che si è distinta rispetto a tutti gli altri grazie alla presenza più numerosa di ragazzi coinvolti, oltre un centinaio.

Parole chiave: giffoni film festival (1), giffoni (3), san donà (333), cinema ragazzi (2)
Giffoni film festival: quella di San Donà è una presenza che cresce

Si sono concluse sabato 29 agosto le attività di Giffoni Film Festival, il più importante festival del cinema per ragazzi al mondo, ideato da Claudio Gubitosi e giunto quest’anno a celebrare i 50 anni di storia.

Già da alcuni anni, le attività di Giffoni stanno coinvolgendo il territorio sandonatese e quest’anno, a causa della pandemia da Covid 19, le attività si sono allargate a ben 51 hub internazionali, con San Donà che si è distinta rispetto a tutti gli altri grazie alla presenza più numerosa di ragazzi coinvolti, oltre un centinaio.

Le attività, come da tradizione, hanno riguardato la visione e la votazione dei film in concorso: sono state ben 47 le pellicole internazionali valutate quest’anno dalle giurie di ragazzi. Dopo le visioni hanno fatto seguito i dibattiti e gli incontri con i talent e i registi, il tutto in collegamento diretto con Giffoni Valle Piana, vivendo da protagonisti l’esperienza e le emozioni del Festival.

Tre le fasce d’età di giurati coinvolte in questa prima fase del festival: +13, +16 anni dal 18 al 24 agosto, e +18 anni dal 25 al 29 agosto, che grazie all’opportunità di Giffoni hanno avuto modo di far parte della magia del festival. Tanti anche gli ospiti incontrati grazie ai collegamenti video, tra cui le star internazionali Richard Gere, Sylvester Stallone, Glen Keane e quelle italiane: Max Giusti, Pinguini Tattici Nucleari e Erri De Luca. La giornata di chiusura, sabato 29 agosto, ha visto infine la presenza a Giffoni di Manuel Bortuzzo, giovane promessa del nuoto, la cui vita è cambiata per sempre quando, durante una serata come tante in compagnia della sua fidanzata, per uno scambio di persona, è stato ferito alla schiena durante una sparatoria.

Un’esperienza unica quella del Festival, che da cinquant’anni ospita oltre 5mila ragazzi provenienti da tutto il mondo nelle giurie di valutazione dei film. Quest’anno, nell’edizione del 50° anniversario, sarebbero stati oltre 7 mila, ma la pandemia ha solo rimandato i festeggiamenti. Da questa situazione che ha cambiato le abitudini del mondo intero, però, è nata l’opportunità di coinvolgere maggiormente i ragazzi nei loro stessi territori, grazie alla creazione degli Hub internazionali.

“E’ stata un’ottima esperienza – spiega Vincenzo Sabellico, direttore di Giffoni San Donà di Piave Experience – che hanno avuto la possibilità di poter guardare e valutare grandi film internazionali in uscita e interagire poi in conference call con gli ospiti nazionali e internazionali”. La prossima fase, continua Sabellico, “si terrà a ottobre e avremo come ospite in città il direttore e fondatore di Giffoni Film Festival, Claudio Gubitosi. L’ultima tappa che vedrà coinvolto il territorio, per quest’anno, sarà invece quella di dicembre, dove ospiteremo la giuria dei +6 e +10 anni”.

Le belle notizie non finiscono qui. “Altra grande soddisfazione di questi giorni – conclude Sabellico – è l’invito che ci è arrivato dalla Regione, che il 5 settembre ci ospiterà alla 77ª Mostra del cinema di Venezia, per presentare le attività svolte in questi anni a San Donà”.

Tutti i diritti riservati
Giffoni film festival: quella di San Donà è una presenza che cresce
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento