Sandonatese
stampa

San Donà a misura di bicicletta

Lavori in corso a San Donà di Piave. Ma non si tratta della normale manutenzione e riasfaltatura stradale. Bensì del nuovo tratto di pista ciclabile, che è stato realizzato nella centralissima via XIII Martiri, in piena zona 30, la cui realizzazione è stata possibile solo con l’eliminazione di parte dei parcheggi. Altri progetti per il prossimo futuro.

Parole chiave: via XIII martiri (1), san donà (295), pista ciclabile (18), piste ciclabili (10), mobilità (25), bicicletta (35)
San Donà a misura di bicicletta

Lavori in corso a San Donà di Piave. Ma non si tratta della normale manutenzione e riasfaltatura stradale. Bensì del nuovo tratto di pista ciclabile, che è stato realizzato nella centralissima via XIII Martiri, in piena zona 30, “la cui realizzazione è stata possibile solo con l’eliminazione di parte dei parcheggi e precisamente tutti quelli presenti sul lato adiacente a piazzetta delle Grazie sino all’incrocio con via Eraclea” – scrive l’assessore ai lavori pubblici Lorena Marin, rispondendo a una interrogazione presentata in consiglio comunale a inizio novembre dalla consigliera Francesca Pilla.
La ciclabile realizzata consiste in un percorso a due corsie monodirezionali di cui una evidenziata esternamente ai parcheggi. “Tale scelta – scrive ancora l’assessore Marin – pur  non risolvendo tutte le criticità, è stata preferita alla corsia interna o alla ciclabile bidirezionale, per evitare i maggiori rischi derivanti dalla presenza di molte interferenze, quali intersezioni con altre strade e soprattutto carrai”.
Nell’ultimo tratto di via XIII Martiri, a partire dall’incrocio con via Don Bosco e sino all’incrocio con via Zane e via Eraclea, i parcheggi sono stati eliminati in entrambi i lati, è stato realizzato un attraversamento rialzato e data continuità alla ciclabile bidirezionale di via Don Bosco, che sarà dotata di strutture di protezione, sino alla nuova ciclabile realizzata in via 13 Martiri. Tale scelta è stata motivata dalla necessità di garantire maggiore sicurezza e più spazio ai ciclisti in un’area molto frequentata dai ragazzi.
Nella sua risposta all’interrogazione presentata, l’assessore anticipa anche quali saranno i prossimi nuovi interventi che verranno realizzati in fatto di mobilità ciclabile. “I nuovi percorsi, oltre che raccordarsi con via Don Bosco, sono la continuazione della ciclabile realizzata nelle vie Calnova, Vizzotto e XIII Martiri a nord della rotonda e troveranno ulteriore prolungamento nella ciclabile che verrà realizzata a breve in via Ancillotto. A seguire proseguiranno in piazza 4 Novembre per congiungersi al percorso di via Dante recentemente completato, mentre nell’altra direzione proseguiranno verso viale Libertà dove si sta progettando e finanziando un ulteriore intervento di riqualificazione. Nell’ambito di un altro bando Regionale, il comune ha inoltre previsto un ulteriore intervento su via Roma, la riqualificazione di via Perugia e di via Sabbioni in collegamento con viale Libertà”.
Per quanto riguarda i parcheggi, l’assessore riferisce che “è stata considerata la preferenza manifestata dai commercianti, e quindi sono stati mantenuti gli esistenti, in direzione del centro, e i relativi spazi di carico-scarico da sempre presenti solo su questo lato della via”.
Proprio il tema dei parcheggi è l’aspetto più delicato di questo nuovo intervento dell’Amministrazione comunale.
Il sindaco Andrea Cereser, ci ribadisce innanzitutto quali sono i concetti chiave che ispirano le scelte dell’Amministrazione comunale: recupero degli spazi già esistenti per l’edilizia residenziale, miglioramento della raccolta differenziata e attenzione all’ambiente. E proprio con riferimento a quest’ultimo aspetto, si inserisce la ragione dell’intervento sulle ciclabili: se invece di camminare 50 o 100 metri se ne devono camminare 200, non è problema insormontabile. In compenso, chi vuole muoversi in bicicletta per attraversare la città in particolare i ragazzi, i giovani e gli anziani, potrà farlo in maggior sicurezza. In entrambi i casi, viene stimolato il movimento fisico, con effetti positivi sulla salute, come tutte le ricerche scientifiche in merito possono comprovare. “E inoltre, nel tragitto verso la destinazione prefissata, si possono visionare le vetrine di altri negozi e magari essere stimolati e invogliati ad acquisti non previsti”, aggiunge il sindaco. “Comprendiamo che ci possa essere qualche disagio e qualche mugugno, ma è necessario un cambiamento culturale. Per quanto riguarda più precisamente i parcheggi, il loro numero non è diminuito e per quanto riguarda i parcheggi in abbonamento, destineremo degli stalli dedicati in piazza Rizzo”.
“Almeno questa attenzione per chi utilizzava i parcheggi eliminati per motivi di lavoro è un aspetto positivo” – commenta Angelo Faloppa, presidente di Confcommercio Venezia. “Se i commercianti non hanno la comodità dei parcheggi nei pressi dei locali commerciali vedono erosi una parte dei loro introiti”. E questa è una verità innegabile, sostiene il rappresentante di Confcommercio del mandamento di Jesolo-San Donà. “Purtroppo, fare impresa e tutelare la sicurezza della gente che sempre più spesso apprezza la mobilità in bicicletta, sono due cose che stridono fra loro a San Donà. I commercianti sono degli eroi, che andrebbero premiati, perché sono sempre più sotto pressione da parte dei centri commerciali e degli outlet”.
Rimane dunque il problema del “parcheggio-facile” per i clienti. L’idea di ridurre di un’ora il tempo della sosta a pagamento nei giorni feriali, dalle 19.30 alle 18.30, anche solo in alcune zone della città, “potrebbe agevolare i commercianti in un’ora di punta per gli acquisti – conclude Angelo Faloppa – e troverebbe il completo appoggio della Confcommercio”.

Tutti i diritti riservati
San Donà a misura di bicicletta
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento