Sandonatese
stampa

San Donà: bilancio positivo per lo sportello donne

E’ attivo dalla fine dell’anno scorso, anche nel capoluogo del Basso Piave, uno sportello del progetto Quidonna, a cui le donne possono rivolgersi in caso di violenza ma anche per assistenza legale, lavorativa o supporto psicologico.

Parole chiave: donna (22), san donà (295), donne (56), sportello donna (4)
San Donà: bilancio positivo per lo sportello donne

E’ attivo dalla fine dell’anno scorso, anche a San Donà di Piave, uno sportello del progetto Quidonna, a cui le donne possono rivolgersi in caso di violenza ma anche per assistenza legale, lavorativa o supporto psicologico. Lo sportello, finanziato attraverso la vittoria di un bando regionale, è gestito da ForCoop, ed è operativo anche nei comuni di Noventa di Piave, Eraclea, Ceggia, Quarto d’Altino, Roncade e San Stino di Livenza. In occasione dell’8 marzo sono stati divulgati i dati relativi all’attività svolta nei primi due mesi del 2015.
Le utenti sono state 71, nel dettaglio per i Comuni che aderiscono al progetto, 26 sono state le utenti a San Donà di Piave, 13 a Noventa, 10 a Eraclea, 9 a Ceggia, 5 a San Stino di Livenza, 4 ciascuna a Quarto d’Altino e Roncade.
“Le utenti sono in maggioranza italiane - spiega la psicologa Monia Bianco, operatrice del servizio -; vengono rappresentate tutte le fasce di età con una prevalenza di quella tra i 30 e i 40 anni. Una parte consistente delle utenti si rivolge più volte allo sportello presentando situazioni di disagio difficilmente risolvibili con un unico incontro”.  Accanto a richieste legate a problemi di lavoro, prevedibilmente maggioritarie, spicca infatti la necessità di sostegno psicologico, in 10 casi, e di supporto legale, 5, soprattutto in caso di separazioni. “Spesso le aree di disagio sono intrecciate - aggiunge la dottoressa Bianco -. Ad esempio ad alcune persone, che sono venute allo sportello per difficoltà lavorative, è stato ritenuto opportuno fornire innanzitutto supporto psicologico, propedeutico alla ricerca del lavoro”.
“I dati dello sportello dimostrano quanto sia necessario un tale servizio tanto che anche altri Comuni ci hanno chiesto di poterlo attivare – commenta l’assessore alle Opportunità sociali del Comune di San Donà di Piave Maria Grazia Murer. E’ un segno dell’Amministrazione che si apre al territorio e crea un presidio per intervenire su situazioni di fragilità che, in tempi di crisi, colpiscono maggiormente le donne. Soprattutto, si fornisce uno sportello unico cui rivolgersi per una serie di forme di disagio”.
Lo sportello è attivo dalle 9.30 alle 12.30 a San Donà di Piave il venerdì, nei locali ex Urp dietro il Municipio, a Quarto d’Altino il martedì, a Eraclea il mercoledì, a Ceggia il giovedì; il pomeriggio, dalle 14.30 alle 17.30, il servizio è attivo a Noventa e  a Roncade. Si riceve per appuntamento telefonando dalle 10 alle 12 al 392 0378681.

San Donà: bilancio positivo per lo sportello donne
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento