Sandonatese
stampa

San Donà: il Papa scrive ai ragazzi del doposcuola di Casa Saretta

“Siamo un gruppo di ragazzi cristiani e musulmani dagli 11 ai 14 anni che nel pomeriggio frequentiamo il doposcuola di Casa Saretta”. Inizia così la lettera che i ragazzi che frequentano il doposcuola di Casa Saretta hanno inviato al Papa alla fine dell’anno scorso. Francesco ha risposto ringraziando e invitando alla fratellanza umana.

Parole chiave: san donà (282), papa francesco (643), doposcuola (3), integrazione (39), duomo (26)
San Donà: il Papa scrive ai ragazzi del doposcuola di Casa Saretta

“Siamo un gruppo di ragazzi cristiani e musulmani di San Donà di Piave dagli 11 ai 14 anni che nel pomeriggio frequentiamo il doposcuola di Casa Saretta, gestito dalla parrocchia del Duomo e dalle Suore di Maria Bambina: assieme a noi ci sono anche i bambini dai 6 ai 10 anni”. Inizia così la lettera che i ragazzi che frequentano il doposcuola di Casa Saretta hanno inviato al Papa alla fine dell’anno scorso. Volevano far sapere al Papa il percorso, le iniziative e le attività che stanno realizzando oltre a fare i compiti, ogni pomeriggio, seguiti dalle educatrici che operano nel servizio proposto dalla parrocchia alle famiglie, soprattutto quelle più in difficoltà, spesso straniere.

E il Papa ha risposto! Nella lettera giunta qualche settimana fa, ha gradito la lettera e il calendario ricevuto. “Grato per i sentimenti che hanno ispirato il gesto, il Santo Padre assicura a ciascuno un fervido ricordo al Signore, esortando a crescere nei valori umani della solidarietà, della fratellanza e dell’amore”, scrive il Papa nella lettera giunta dalla Segreteria vaticana. Nel contempo, il Papa ha rammentato a tutti che “il dono della vita e il dono del creato provengono dall’amore di Dio per l’umanità; anzi, attraverso questi doni Dio ci offre questo suo amore. E nella misura in cui ci apriamo e lo accogliamo, possiamo diventare a nostra volta dono d’amore per i fratelli”.

Infine, Francesco ha inviato di cuore un cordiale saluto ai ragazzi, augurando loro che, unitamente ai familiari e a quanti li aiutano a crescere, possano “sempre camminare sulla via della luce, della gioia e della pace per divenire “costruttori di ponti, non di muri” nel segno dell’universale fratellanza umana e della salvaguardia di quella casa comune che è il creato”.

“Quest’anno le suore e le nostre educatrici – scrivono ancora i ragazzi – ci hanno proposto di riflettere su un tema che a noi sembra molto attuale: la salvaguardia del nostro ambiente. Abbiamo preso spunto dalla tua enciclica Laudato si’ e in particolare ci siamo soffermati sulla «Preghiera per la nostra terra»”.

Il progetto educativo-didattico per l’anno scolastico 2018/19 si intitola infatti “Amici del creato. Custodiamolo”, e intende approfondire e riflettere sulla lettera enciclica scritta da papa Francesco per dare maggiore attenzione alla casa comune evitando stili di vita consumistici frutto della cultura “usa e getta” che contribuiscono a danneggiare la terra e i suoi abitanti. “Abbiamo scelto questo tema – ci dice suor Pierangela, la madre superiore della comunità delle suore di Maria Bambina – perché la lettera sui temi dell’ambiente è un enciclica per tutti, non solo per i Cristiani. E tra i ragazzi che frequentano il nostro doposcuola ce ne sono molti che non sono cristiani ma che appartengono ad altre religioni”. 

La sfida educativa che le educatrici del doposcuola si sono prefissate con il progetto è quella di riconoscere il creato come dono di Dio guardandolo con stupore e riconoscenza, di rispettare ogni creatura di Dio e l’ambiente in cui si vive, custodire e prendersi cura gli uni degli altri, delle cose della natura ed educare a un nuovo stile di vita attraverso semplici gesti quotidiani. Proprio per favorire il raggiungimento di questi obiettivi, sono state predisposte delle “attualizzazioni concrete” da realizzare con i ragazzi, tra cui ad esempio “Io riciclo”, per favorire la raccolta differenziata a Casa Saretta. Una speciale raccolta di tappi sarà finalizzata per sostenere la “Via di Natale” di Aviano. 

Tutti i diritti riservati
San Donà: il Papa scrive ai ragazzi del doposcuola di Casa Saretta
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento