Sandonatese
stampa

San Donà, nel giardino del Piccolo Rifugio un progetto "green" e inclusivo

Protagonisti di Green Farm sono persone che non hanno un posto di lavoro in azienda, pur avendo capacità operative buone, o che non hanno trovato un posto in un centro diurno o Ceod, e non lo troveranno a breve.

Parole chiave: san donà (369), piccolo rifugio (13), disabili (136), inserimento lavorativo (7)
San Donà, nel giardino del Piccolo Rifugio un progetto "green" e inclusivo

Quattro giovani persone con disabilità arrivano ogni giorno al Piccolo Rifugio di San Donà per dedicarsi a giardinaggio e orticultura: è questo il punto di partenza del progetto Green Farm realizzato dalla Fondazione Piccolo Rifugio (www.piccolorifugio.it) in convenzione con l'Ulss 10, sostenuto dalla Regione Veneto tramite la dgr 739/15  per progetti di sperimentazione in materia di semiresidenzialità per persone con disabilità.

Protagonisti di Green Farm sono persone che non hanno un posto di lavoro in azienda, pur avendo capacità operative buone, o che non hanno trovato un posto in un centro diurno o Ceod, e non lo troveranno a breve.

I quattro si prendono cura dell'ampio giardino interno del Piccolo Rifugio di via Dante 7: curano gli alberi, rastrellano le foglie, tagliano l'erba, innaffiano le erbe aromatiche, preparano orto e aiuole in vista della primavera.

Ma soprattutto -ed è il valore educativo di Green Farm- i quattro mettono sulla giusta rotta le loro giornate: si allenano alla responsabilità, mantengono o sviluppano le loro competenze, scoprono che il loro impegno può portare a grandi risultati. Senza dimenticare che il lavoro manuale fa bene al fisico, e il confronto con la terra e la natura fa bene allo spirito.

Preziosi anche i momenti di pausa nel salone: una tazza di tè per scaldarsi diventa occasione per coltivare, oltre all'orto, anche le relazioni. A seguire professionalmente i quattro ci sono l'educatrice Alice Marigonda e l'operatrice Romina Gerardi del Piccolo Rifugio.

“Green Farm – spiegano dal Piccolo Rifugio - è cominciato da poco, ma ha grandi progetti: ampliare l'orto, sperimentare l'agricoltura biologica, piantare piante officinali... Ed è per questo che chiediamo aiuto: cerchiamo appassionati di giardinaggio o esperti di orto, che vengano a insegnarci il mestiere; oppure cerchiamo attrezzi da lavoro, come vanghe o rastrelli, che ci sarebbero utilissimi”. Per aiutare il Piccolo Rifugio: 042152583, ufficiostampa@piccolorifugio.it

I primi aiuti a Green Farm sono arrivati da alcuni vivai di San Donà e dintorni. All'orizzonte, Green Farm ha un progetto ancora più ambizioso: la realizzazione di una fattoria sociale che dia lavoro e soddisfazione a tante persone fragili.

Fonte: Comunicato stampa
San Donà, nel giardino del Piccolo Rifugio un progetto "green" e inclusivo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento