Sandonatese
stampa

San Donà: tre proposte "alternative" al Museo della Bonifica

Un'estate al museo: si spazia dal teatro all'archeologia, fino ai gusti del territorio. Una serie di appuntamenti inediti per trascorrere le calde sere estive all’insegna della cultura.

Parole chiave: museo (59), estate (72), archeologia (6), teatro (250)
San Donà: tre proposte "alternative" al Museo della Bonifica

Il Mub (Museo della Bonifica), rinnovato nell’allestimento lo scorso anno, non riduce le attività durante il periodo estivo, ma anzi si anima proponendo un’alternativa inedita per trascorrere queste calde sere all’insegna della cultura e dello spettacolo, cercando di fondere la memoria con sapori e profumi, alla scoperta di storie e territori.
Tre le iniziative in programma: “E’ di scena il museo”, una proposta di teatro itinerante tra le collezioni del Mub, con l’associazione Fuoriposto: i personaggi ritratti o fotografati, sbucheranno dai pannelli per raccontare la loro storia. Si potrà così assistere a un corteggiamento tra primitivi, a un litigio in cucina all’ora di cena, a un insegnante che prepara la lezione tra i banchi di scuola di una volta o rischiare di partire per la guerra assieme a un soldato. Non si tratta di un allestimento virtuale, ma sarà tutto dal vivo.
Il primo appuntamento per questa iniziativa sarà per giovedì 27 giugno alle ore 21, e a seguire giovedì 25 luglio. Necessaria prenotazione, massimo 30 partecipanti. Ingresso 8 euro adulti, 5 euro bambini.
La seconda iniziativa è quella dell’“Archeo-aperitivo”, una storia tutta da gustare. Archeologia e cibo saranno un binomio utile per raccontare le abitudini alimentari del mondo antico del territorio del Basso Piave. Dopo una breve visita tematica alla sezione archeologica del Mub, il viaggio nel tempo proseguirà con un piccolo laboratorio di cucina romana; la degustazione finale sarà accompagnata da un buon calice di vino o di birra. L’evento, realizzato in collaborazione con l’azienda agricola Terre Grosse e il birrificio Blond Brothers, con la guida delle archeologhe Annalisa Ascione e Sara Roma, si terrà alle ore 18.30 venerdì 5 e 26 luglio, il 9 e il 29 agosto. Anche in questo caso è necessaria la prenotazione, max 25 partecipanti. Costo di ingresso: 10 euro, comprensivo di visita, laboratorio e degustazione.
Infine, l’ultima iniziativa, che si terrà venerdì 30 agosto, alle ore 21, è “Rivarà quel del formajo”, un viaggio tra storia, poesia e degustazione di prodotti caseari con Paola Brolati e Charly Gamba, che accompagneranno i partecipanti nella degustazione di prelibatezze a base di latticini e personaggi fantasiosi. Prenotazione obbligatoria, massimo 50 partecipanti, ingresso 10 euro.
Infine, per chiudere le proposte estive del Mub, ritornano i seguitissimi “Archeoweek 2019”, dedicati a bambini e ragazzi, che potranno vivere una settimana dedicata all’archeologia dal vivo, viaggiando nel tempo dalla Preistoria agli antichi Egizi, dagli Etruschi ai Romani, per scoprire antichi reperti perduti, oggetti preziosi e molto altro, che racconteranno come si viveva nel passato. Gli Archeoweek si terranno per due settimane, dal 26 al 30 agosto e dal 2 al 5 settembre, sempre con le archeologhe Annalisa Ascione e Sara Roma, al mattino dalle 8.30 (accoglienza) fino alle 12.30. Le iscrizioni sono aperte fino al 3 agosto (costo a settimana 50 euro) e saranno attivati con un minimo di 25 partecipanti.
Per info e prenotazioni: tel. 0421 42047, email: museicivici@sandonadipiave.net, sito internet: www.museicivici.sandonadipiave.net.

Tutti i diritti riservati
San Donà: tre proposte "alternative" al Museo della Bonifica
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento