Treviso
stampa

380 nuovi posti auto in città

La prima fase della nuova offerta della sosta prevede la creazione di 380 nuovi stalli gratuiti: nelle aree di via Lancieri di Novara (80 posti in più), Ex Telecom (200) e Porta San Tomaso (100). 

Parole chiave: treviso (1534), parcheggi (18), manildo (133), giunta manildo (223)
380 nuovi posti auto in città

Nuova offerta della sosta: parte come da cronoprogramma la prima fase degli interventi. A novembre dello scorso anno il consiglio comunale ha approvato il nuovo piano parcheggi: il documento prevede tre fasi. “380 posti gratuiti in più alle porte della città. Il nuovo piano della sosta intende dare risposte concrete a tutti: cittadini, commercianti, lavoratori", dichiara il sindaco di Treviso Giovanni Manildo. 
“Siamo felici di dare avvio a questo intervento realizzato in collaborazione con ATS – dichiara l'assessore all'urbanistica Marina Tazzer – si tratta di un intervento importante sotto il profilo dell'offerta della sosta ma anche sotto quello urbanistico. Le aree in questione verranno riqualificate e dunque riconsegnate alla città. Si tratta di spazi pubblici dove si trovano strutture di particolare interesse per i cittadini, come la Chiesa del Sacro Cuore e alcune scuole. Treviso diventa dunque più accessibile ma anche più bella”. 
  
La prima fase – Campo Pozzi Fiori e Campo Sabbia 
La prima fase della nuova offerta della sosta prevede la creazione di 380 nuovi stalli gratuiti: nelle aree di via Lancieri di Novara (80 posti in più), Ex Telecom (200) e Porta San Tomaso (100). 
L'inizio dei lavori di sistemazione dei parcheggi, nei pressi di via Lancieri di Novara, è previsto per i primi di maggio. Nella convenzione transattiva stipulata tra il Comune e ATS è prevista la realizzazione di due parcheggi, per 80 nuovi posti complessivi in Campo Fiori e Campo Sabbia. 
L'intervento, il cui costo complessivo è di 430 mila euro, prenderà avvio da Campo Fiori all'inizio di maggio. Dalla prossima settimana inizieranno le modifiche al verde che è stato mantenuto il più possibile intatto come si legge dalla relazione tecnico illustrativa di ATS. Alcuni alberi, una ventina in tutto, saranno rimossi per la realizzazione degli stalli di sosta e per problemi di sicurezza (vicinanza ai confini, distanza non a norma). Sono previste a questo proposito della misure di compensazione: gli alberi, piante facili da manutentare, verranno infatti ripiantati in autunno, stagione ottimale per questo tipo di interventi. 
 L'area Ex Telecom 
Per l’area ex Telecom è stata approvata una variante urbanistica in modo tale da procedere con l’esproprio. La procedura è attualmente in fase conclusiva. Il Comune ha incaricato un perito per la quantificazione della indennità. Telecom, pur non essendosi opposta all’esproprio, ha richiesto la definizione dell’indennità tramite due periti più un terzo nominato dal Tribunale. 
“Questa procedura non comporta allungamento dei tempi per quanto riguarda l’emissione del decreto di esproprio che avverrà indicativamente nel giro di un mese – sottolinea l'assessore Tazzer - Al decreto segue l’immissione in possesso e l’avvio dei lavori necessari a rendere agibile il parcheggio”. I lavori che dovrebbero iniziare nella seconda metà di maggio prevedono il rifacimento della segnaletica, la delimitazione dei posti auto, la collocazione di nuovi punti luce e il rifacimento della recinzione su via Ugo Foscolo. 

Fonte: Comunicato stampa
380 nuovi posti auto in città
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento