Treviso
stampa

A Treviso altri trenta profughi appena sbarcati a Lampedusa

Saranno ospitati provvisoriamente per dieci giorni a Santa Maria del Sile. Sono eritrei e somali. Tre sono donne, di cui due incinte.

Parole chiave: santa maria del sile (4), profughi (222), immigrati (154), accoglienza (159), manfio (4)
A Treviso altri trenta profughi appena sbarcati a Lampedusa

Sono arrivati nella serata di sabato  19 luglio direttamente da Lampedusa, dove erano sbarcati al termine di uno dei tanti viaggi della speranza che partono dalle coste libiche.Trenta profughi sono stati assegnati a Treviso. Sono eritrei e somali. Tre sono donne, di cui due incinte.

All'appello del prefetto Maria Augusta Marrosu stavolta ha risposto il Comune di Treviso, che si è fatto carico di accogliere i profughi a Santa Maria del Sile, nelle "quasi abituali" strutture delle ex scuole Marconi, che nei mesi invernali fungono da dormitorio per i senza dimora. Anche il volontariato locale che gravita intorno alla parrocchia, come in altre occasioni, si è subito attivato.Gli stranieri sono arrivati infatti in condizioni precarie, avevano bisogno di scarpe e abiti. Alcuni di loro si sono recati a messa ieri mattina nella vicina chiesa parrocchiale.

L'accoglienza a Santa Maria sul Sile durerà però solo una decina di giorni. Due settimana fa la Caritas si era accollata una decina di profghi, sistemati nell'ex canonica di Maser. Ma aveva al tempo stesso affermato di non poter più accogliere altri immigrati, anche n considerazione di una mancata programmazione dei loro arrivi. 

A Treviso altri trenta profughi appena sbarcati a Lampedusa
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento