Treviso
stampa

A Treviso torna la Via dei presepi

Ogni giorno, dalle 9 alle 12 e dalle 15.30 alle 18.30, al Duomo, nelle chiese di Santa Maria Maddalena, Santa Maria Maggiore, Sant’Agnese e Sant’Andrea e dalle 9 alle 21 nella chiesa di San Francesco. La sede dei Vigili del Fuoco di via Santa Barbara, inoltre, ospita il tradizionale presepe dei pompieri di Treviso

Parole chiave: presepe (20), treviso (2125), via dei presepi (3), chiese (17), battistero (8), vigili del fuoco (3)
A Treviso torna la Via dei presepi

Un percorso dedicato alla scoperta dei presepi monumentali nelle chiese cittadine di Treviso. Dal 26 dicembre al 10 gennaio il Comune di Treviso, in collaborazione con Cattedrale Treviso Eventi Arte e Cultura e Chiese Aperte Treviso, porterà gli appassionati alla scoperta di presepi monumentali allestiti nelle chiese trevigiane. Ogni giorno, dalle 9 alle 12 e dalle 15.30 alle 18.30, al Duomo, nelle chiese di Santa Maria Maddalena, Santa Maria Maggiore, Sant’Agnese e Sant’Andrea e dalle 9 alle 21 nella chiesa di San Francesco, sarà possibile visitare le riproduzioni della natività realizzate da presepisti, artisti e volontari.

Nel fine settimana, al Duomo, dove sarà possibile fare visita a un presepe tradizionale verrà assicurata l’accoglienza e l’assistenza da parte di volontari del gruppo Chiese Aperte, coordinati dall’Ufficio di Arte Sacra della Diocesi. “La Via dei presepi è una straordinaria occasione per scoprire il patrimonio artistico e architettonico delle nostre chiese - afferma l’assessora ai Beni Culturali e Turismo Lavinia Colonna Preti -. Anche negli stessi presepi si possono ritrovare, oltre alla maestria, curiosità sulla storia del nostro Paese”. Nel Battistero del Duomo si potrà ammirare il presepe “Arco di Dolabella al Celio” realizzato a mano dall’artista Christian Apreda. L’ambientazione risale alla seconda metà del 1800. I materiali utilizzati sono il polistirene, la terracotta, il legno e i colori acrilici. Lo stesso Apreda ha realizzato il presepe della chiesa di Santa Maria Maddalena, che rappresenta il contesto romano di via Capocciuto in Ghetto.

Il presepe di Santa Maria Maggiore, realizzato in legno, si caratterizza per la collocazione all’aperto, nel giardino.  La chiesa di San Francesco ospita, invece, il presepe di San Francesco allestito dal Gruppo Francescano Presepisti. La Natività, infatti, si colloca all’interno di un paesaggio che ha sullo sfondo un lago, con rimando al lago di Genesaret, che compare nei Vangeli a più riprese come, ad esempio, al momento della chiamata degli apostoli, della pesca miracolosa o della tempesta sedata (visitabile tutti i giorni dalle 9 alle 21).  La chiesa di Sant’Andrea ospita un presepe tradizionale così come la chiesa di Sant’Agnese.

La sede dei Vigili del Fuoco di via Santa Barbara ospita invece il tradizionale presepe dei pompieri di Treviso: un allestimento unico che prende spunto dall’operatività dei Vigili del Fuoco per ricostruire ogni anno uno scenario natalizio ambientato in un contesto emergenziale. Visitabile venerdì, sabato e domenica (il 24-25-26 il 31 dicembre, 1-2 gennaio  e il 7-8-9 gennaio 2022 dalle  15 alle 18). Eventuali offerte saranno devolute a “L’oasi di Pediatria - Per Mio Figlio”, che opera all’interno dell’ospedale Ca’ Foncello.

Tutti i diritti riservati
A Treviso torna la Via dei presepi
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento