Treviso
stampa

Benetton e Compagnoni sostengono l'hospice dell'Advar

La casa dei Gelsi ha ricevuto la visita dell'imprenditore e della moglie ex campionessa di sci. Il punto della situazione sull'ampliamento, per il quale mancano ancora due milioni di euro.

Parole chiave: alessandro benetton (4), hospice (7), advar (13), benetton (16), deborah compagnoni (1)
Benetton e Compagnoni sostengono l'hospice dell'Advar

L’Hospice Casa dei Gelsi di Treviso ha ricevuto la visita dell’imprenditore Alessandro Benetton e della moglie Deborah Compagnoni, campionessa olimpica di sci. “E’ stato un vero piacere incontrarli – ha dichiarato la Presidente di Advar, Anna Mancini Rizzotti - Conoscevo già il forte legame di Alessandro con la nostra associazione, con il territorio e con la città di Treviso, ma in occasione di questo incontro mi sono resa conto di quanto anche Deborah sia affezionata alla Marca e alle realtà sociali che in essa operano.”

“I loro, sono gesti concreti che ci auguriamo siano uno stimolo perché altre importanti personalità del territorio ci sostengano affinché i lavori di ampliamento dell’Hospice Casa dei Gelsi si possano concludere nel più breve tempo possibile”. L'Hospice è il risultato di un cammino che, a partire dall'esperienza di assistenza domiciliare  dell'Advar, ha portato alla realizzazione di una struttura residenziale socio-sanitaria per offrire un intervento integrativo al domicilio, ospitando malati in fase avanzata e terminale. All’Hospice, come a domicilio, l’assistenza è completamente gratuita.

Nel giugno del 2012 è stata posta la prima pietra per l’ampliamento della Casa dei Gelsi, con l’obiettivo di portare i posti letto da 12 a 18 e di dotare la struttura di nuovi spazi assistenziali usufruibili anche dai malati del territorio e dai loro familiari. Un’opera importante e impegnativa, giunta a metà del suo cammino, che ha bisogno di supporto per essere ultimata: per raggiungere il traguardo mancano ancora più di 2 milioni di Euro. Nell’ambito delle attività dell’Associazione merita particolare menzione il progetto Rimanere Insieme, che accoglie le persone e le famiglie che, dopo la perdita di un loro caro, incontrano difficoltà nell’affrontare il lutto “perché possano superare questo momento complesso e riprendere a camminare nella vita”. E’ un aiuto gratuito rivolto a tutti, non solo alle famiglie che hanno usufruito dell’Assistenza dell’Advar.

Il progetto dedica programmi specifici ai giovani e al mondo della scuola. Advar, inoltre, rivolge un’attenzione particolare alle attività culturali dedicate alla cittadinanza, che si concretizzano in convegni scientifici, cicli di incontri a tema, concerti, spettacoli teatrali, serate di poesie, nonché alle attività editoriali, che si materializzano nella pubblicazione della rivista Advar amici atti dei convegni e degli incontri. Il tutto per la sensibilizzazione e la promozione delle cure palliative a sostegno della dignità della vita.

Fonte: Comunicato stampa
Benetton e Compagnoni sostengono l'hospice dell'Advar
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento