Treviso
stampa

Case popolari, boom di richieste dagli italiani

Pubblicata questa mattina la graduatoria degli alloggi di edilizia residenziale pubblica del Comune di Treviso. I partecipanti sono stati 590, 29 gli esclusi perché mancanti dei requisiti necessari. Ma a colpire, rispetto a quanto accadeva negli anni scorsi, è la percentuale degli italiani che hanno fatto richiesta al Comune per ottenere un’abitazione.

Parole chiave: casa (153), case popolari (11), erp (3), treviso (1562), grigoletto (57), poveri (69)
Case popolari, boom di richieste dagli italiani

Pubblicata questa mattina la graduatoria degli alloggi di edilizia residenziale pubblica del Comune di Treviso. I partecipanti sono stati 590, 29 gli esclusi perché mancanti dei requisiti necessari. Ma a colpire, rispetto a quanto accadeva negli anni scorsi, è la percentuale degli italiani che hanno fatto richiesta al Comune per ottenere un’abitazione. Il 65 per cento delle richieste appartiene infatti a cittadini italiani in forte disagio economico e sociale. Tra di loro c’è anche chi attualmente risulta essere seguito e sostenuto dai servizi sociali e risiede in un alloggio temporaneo, che ora, per effetto della graduatoria, potrà stabilizzarsi.
Tra le prime posizioni cittadini che vivono con un reddito inferiore alla soglia minima garantita, vale a dire inferiore a sei mila euro all’anno, genitori con figli a carico, madri soprattutto e, come previsto dal bando, i lavoratori con il radicamento contributivo più ampio.
“Intervenire a favore del sociale significa contribuire concretamente ad aiutare i nostri cittadini. La percentuale delle richieste parla chiaro. Per questo, come richiesto dal sindaco, abbiamo assicurato la piena copertura delle spese per il sociale e anzi, siamo riusciti anche ad aumentare i contributi a favore del minimo vitale - dichiara l’assessore alla coesione sociale del Comune di Treviso Roberto Grigoletto - Non è un caso che su un totale di 1milione e 400mila euro della variazione di bilancio approvata dalla giunta e che dovrà essere votata nel prossimo consiglio comunale, circa la metà, 600mila euro verrà destinata alle fasce più deboli. La variazione ci consentirà di destinare 90mila euro in più al minimo vitale. Inoltre per dicembre saranno disponibili altri 22 alloggi alcuni dei quali necessitavano di interventi consistenti e per i quali abbiamo messo a disposizione 500mila euro di spese per investimenti, sempre grazie alla variazione”.   

Fonte: Comunicato stampa
Case popolari, boom di richieste dagli italiani
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento